Giuseppe Lazzaro assolto dall’accusa di diffamazione nei confronti di Tano Grasso

di - 4 dicembre 2017

Capo d’Orlando – La Corte d’Appello di Messina ha assolto il giornalista Giuseppe Lazzaro dall’accusa di diffamazione. In primo grado Giuseppe Lazzaro era stato condannato, come responsabile del suo sito internet (glpress.it), ad una multa, oltre che al risarcimento dei danni in sede civile. La vicenda riguarda un articolo pubblicato dallo stesso Lazzaro nel settembre

Lesioni e violenza privata assolti in appello tre artigiani di Capo d’Orlando

di - 13 ottobre 2017

Capo d’Orlando – Condannati a 6 mesi in primo grado, per il reato di lesioni e violenza privata , sono stati assolti in appello. E’ stato statuito  dalla  Corte d’Appello di Messina (presidente Alfredo Sicuro, relatore Grimaldi, estensore Arena, che accogliendo la tesi difensiva eccepita dall’avvocato Antonino Muscarà, legale dei tre imputati,   ha integralmente riformato

Gotha V, la sentenza della Corte d’Appello. 29 condanne e 5 riduzioni di pena

di - 20 luglio 2017

Barcellona – Ventinove condanne e cinque riduzioni di pena. E c’è anche una rimodulazione del risarcimento del danno. Si è pronunciata così la Corte d’Appello di Messina (presidente Alfredo Sicuro, giudici Maria Teresa Arena e Maria Eugenia Grimaldi) nell’ambito del procedimento Gotha V. Come si ricorderà, Gotha V fu la naturale prosecuzione di una serie

Ridotta la pena per la donna di Acquedolci accusata di maltrattamenti ed estorsione nei confronti della madre

di - 20 febbraio 2017

Acquedolci – La Corte di Appello di Messina, Presidente Tripodi, a latere Grimaldi e Sagone, ha parzialmente accolto l’appello di A. B., operaia ventinovenne di Acquedolci, accusata ddi lesioni personali, maltrattamenti ed estorsione in danno dei genitori. La vicenda risale al 2015, quando la ragazza, denunciata dalla madre, venne tratta in arresto e trattenuta nel carcere di Pagliarelli per cinque mesi e poi obbligata a

La Corte d’Appello sospende lodo sino a 650mila euro da pagare alla ditta Versaci

di - 26 luglio 2016

Messina – La Corte d’Appello di Messina, presieduta da Michele Galluccio, in accoglimento della domanda di inibitoria della Città Metropolitana di Messina, rappresentata e difesa dall’avvocato Aldo Tigano, ha sospeso l’esecutività del lodo emesso il 20 novembre 2014, fino alla concorrenza di 650.000,00 euro, e relativo al giudizio arbitrale proposto dall’impresa Benedetto Versaci. L’impugnazione si

Rizzo Nervo può tornare in carica a Tortorici. Assolto in appello

di - 5 maggio 2016

Tortorici – La Corte d’Appello di Messina ha assolto il sindaco di Tortorici Rizzo Nervo imputato di abuso di ufficio. I giudici messinesi hanno accolto pienamente la tesi difensiva eccepita dagli avvocati Sandro Pruiti e Nino Favazzo ed emesso sentenza assolutoria “perché il fatto non sussiste” nei confronti del primo cittadino. Condannato in primo grado dal

Close