98zero

Il resoconto della prima seduta del nuovo consiglio comunale

San Piero Patti – Entra nel pieno delle sue funzioni la formazione amministrativa eletta nelle consultazioni dello scorso 11 giugno. Hanno prestato giuramento – insediandosi – i nuovi consiglieri comunali, che ripristinano di fatti l’organo di controllo clamorosamente decaduto per la mancata approvazione del bilancio preventivo nel 2016.

In apertura il consiglio comunale ha così eletto il dott. Beppe Forzano quale presidente e suo vice il consigliere Daniela Martino, entrambi con i soli voti della maggioranza.
Non è stata dunque accolta la proposta avanzata del gruppo di opposizione attraverso la lettura di un documento che, in virtù del risicato scarto che decise le elezioni, avanzava l’ipotesi di un’elezione condivisa a presidente del consiglio di Gianluca Camuti, candidato sindaco sconfitto.

Appena eletto presidente Forzano ha allora comunicato che il gruppo di maggioranza applicherà il principio della rotazione per le cariche istituzionali, alternando in questi i vari componenti di “Tutti per San Piero” che “promuoveranno una condivisione fattiva sul metodo prima che sui nomi”.
Rilevando comunque la mancanza di contatti tra i due gruppi nei giorni precedenti alla seduta – subito smentita da Fiore – Camuti ha parlato di “occasione persa” e di un inizio non entusiasmante che “non manifesta la volontà di riempire di contenuti la parola ‘rinnovamento'”. Con lo stesso documento letto in apertura, “San Piero in Comune” aveva inoltre premesso la propria indisponibilità ad offrire un nominativo per la vicepresidenza.

L’Aula Florio torna ad ogni modo a popolarsi ad un anno di distanza dalla misura di decadenza comminata dalla Regione ed a chiusura del mandato del commissario straordinario Giuseppe Nasello, nominato in sua sostituzione.
La nuova assise cittadina, secondo la riforma degli Enti Locali varata dall’ARS, è adesso composta da dodici consiglieri invece che quindici, di cui otto in forza al gruppo di maggioranza “Tutti per San Piero” e quattro eletti tra le fila dell’opposizione per la lista “San Piero in Comune”.
Tra gli assessori manterrà il proprio seggio in consiglio il vice-sindaco Armando Interdonato, mentre hanno esercitato opzione di surroga gli altri due membri della giunta, Sandra Pettinato e Marco Lamancusa, garantendo l’ottavo scranno della maggioranza a Gianluca Di Bella, designato capogruppo.
Infine, sentiti alcuni interventi relativi ai programmi amministrativi consegnati in sede di presentazione di lista, ha prestato giuramento il sindaco. Fiore aveva già ufficializzato, con propria determina, la nomina della giunta e la relativa ripartizione delle deleghe, adesso comunicate al consiglio comunale.

Continua a leggere altre notizie su
San Piero Patti