Revocati i domiciliari a Sergio Giuffrè. Per lui obbligo di dimora a Capri Leone

Capri Leone – Era stato arrestato ad agosto dello scorso anno mentre stava già scontando una pena con lavori di pubblica utilità.

Il Giudice del Tribunale di Patti Podestio ha sostituito gli arresti domiciliari con l’obbligo di dimora nel paese di residenza per Sergio Giuffrè, arrestato lo scorso agosto con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Durante una perquisizione domiciliare era stato trovato in possesso di grammi 30 circa di marijuana, grammi 3 circa di eroina ed una pianta di cannabis indica dell’altezza di circa 90 cm, e di un bilancino di precisione.

In quanto arrestato mentre era sottoposto alla misura alternativa dell’affidamento in prova ai servizi sociali, era stato dapprima tradotto al carcere di Gazzi a Messina e successivamente ad Enna. Lo scorso dicembre gli erano stati concessi i domiciliari. Il tribunale ha accolto la tesi difensiva dell’avvocato Marilena Bonfiglio e sostituito la misura degli arresti domiciliari con l’obbligo di dimora a Capri Leone.

Print Friendly, PDF & Email



Articoli Correlati

Close