98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Librizzi verso le elezioni, ecco i papabili candidati alla poltrona di sindaco

Librizzi – Il gruppo Cilona lancia Calabrese ma i “Dem” non stanno a guardare. E anche  Di Blasi vorrebbe dire la sua. A Librizzi non è ancora bagarre elettorale, ma a quattro mesi dall’appuntamento con le urne in paese l’aria è già frizzante.

A soli quattro mesi dal rinnovo delle cariche amministrative, a Librizzi la campagna elettorale è in piena fase di rodaggio. A scaldare i motori ci ha già pensato il gruppo “Nuovo Impegno per Librizzi”, coalizione dell’uscente Renato Cilona, non più candidabile per raggiunto limite di mandati. Sul profilo del suo potenziale successore ci si sbilancia davvero poco: potrebbe essere proposto un «uomo di esperienza», «un giovane intraprendente», oppure si potrebbe puntare «sulla passione e l’entusiasmo di una donna», riferiscono gli esponenti del movimento politico. Ma se in casa Cilona si fa attenzione a tenere le bocche cucite, i ben informati non avrebbero alcun dubbio: il “frontman” della coalizione sarà Vincenzo Calabrese, attuale consigliere comunale di maggioranza.

Sul fronte opposto, a dispetto «dell’apparente calma» di cui parlano gli esponenti di “Nuovo Impegno”, alcuni rappresentanti della locale sezione del Partito Democratico, insieme ad altri esponenti della società civile, starebbero lavorando alacremente per lanciare una propria lista civica con un unico candidato. Tra i vertici dei “democrat” librizzesi sarebbero in corso interlocuzioni serrate e trasversali per lanciare la sfida all’attuale coalizione di governo insieme ad altre forze non essenzialmente vicine al Pd. Qui, secondo alcuni rumors, potrebbe essere Levanti il più accreditato alla corsa per la poltrona di primo cittadino. Ma i giochi sono tutt’altro che fatti e potrebbero registrarsi sorprese dell’ultima ora.

Fin qui sarebbero due le liste pronte a contendersi la leadership comunale. Anche se non si esclude la possibilità che una terza lista decida di scendere in campo. A guidarla potrebbe essere Renato Di Blasi, tra gli esponenti del gruppo politico che a Patti ha portato il giovane Nicola Molica alla presidenza del Consiglio comunale. L’avvocato Di Blasi, originario di Librizzi ma residente a Patti, avrebbe già avviato un dialogo con le altre forze politiche locali, esprimendo la volontà di spendersi attivamente nell’agone politico librizzese.

Continua a leggere altre notizie su
Librizzi