Una mozione per la realizzazione del sistema fognario.

Capo d’Orlando – Qualche giorno fa una mozione aveva preceduto quella presentata questa mattina dalla minoranza ed era relativa alla realizzazione del sistema fognario nelle contrade di Scafa Alta, San Filadelfio e Marmoro Crocevia.

Secondo Daniela Trifilò, prima firmataria della mozione, la realizzazione del sistema fognario non può essere più rinviata altrimenti passa il concetto che esistono residenti di serie A e quelli di serie B.

Di seguito il testo integrale della Mozione presentata qualche giorno fa dai consiglieri di minoranza Trifilò, Gemmellaro, GGazia, Bottaro, Micale e Sanfilippo.

 

Mozione—atto di indirizzo ai sensi dell’art.28 del vigente regolamento, approvato con delibera c.c. n 27 del27/05/2001,  per la realizzazione del sistema fognario nelle contrade di Scafa Alta, San Filadelfio e Marmaro Crocevia

i sottoscritti consiglieri comunali, nell’espletamento del proprio mandato elettorale premesso che   durante la campagna elettorale le contrade di scafa alta, san Filadelfio e Marmaro-Crocevia, sono state attenzionate dalla coalizione politica che oggi e’ rappresentata dai gruppi consiliari di opposizione, evidenziando uno stato di fatto di completo abbandono; che un efficiente sistema fognario nelle sopra menzionate contrade è secondo gli scriventi priorità assoluta; che in conseguenza dell’inadeguato o carente sistema fognario i cittadini sono costretti a scaricare i reflui delle proprie unità abitative in fosse settiche del tipo Imhoff con un aggravio di costi oggi insostenibili in seno alle famiglie;

considerato che è inaccettabile ed improcrastinabile non intervenire adeguatamente;  che bisogna porre in essere ogni adempimento volto ad assicurare un efficiente sistema fognario in ogni parte del territorio comunale; che le frazioni sono parte integrante del nostro terrritorio per cui si rende necessaria ed indifferibile un’azione tesa al ripristino di una politica all’insegna dei diritti del cittadino riconoscendone pari dignità; che rientra nelle principali prerogative del consiglio comunale indirizzare l’attività dell’amministrazione verso le primarie urgenze; che bisogna intervenire urgentemente, per scongiurare ulteriore nocumento anche all’ambiente alla salute pubblica e  privata; che si è arrivati a ridosso di un altro anno senza che siano state intraprese alcun tipo di iniziative;  che bisogna predisporre  un  tempestivo e definitivo intervento.

Tutto cio’ premesso e considerato

Chiedono di voler sottoporre al consiglio comunale la presente mozione, quale atto di indirizzo  affinche’ con la sua approvazione si impegni il sindaco e l’amministrazione a:

A)  attivare  tutte le    procedure necessarie per intervenire sulla problematica relativa alla mancanzae /o al completamento della rete fognante nelle localita’’di scafa alta,sanfiladelfio e  marmaro crocevia.

B)  adottare provvedimenti urgenti a tutela dell’ambiente ,della salute, dell’igiene pubblica senza trascurare gli aspetti economici che gravano sulle famiglie;

C)   affiancare alle attività di valutazione la necessaria programmazione, una corretta  attività di ricerca di fondi comunitari per un  successivo e tempestivo intervento;

D)   nelle more dell’attivazione di idoneo servizio fognario. L’amministrazione comunale provvederà ad attivare una convenzione a prezzo concordato e calmierato per il servizio di autospurgo.

Trifilo’ Daniela, Gemmellaro Gaetano, Bottaro Angiolella, Gazia Sandro, Micale Alessio, Sanfilippo Gaetano

Print Friendly, PDF & Email



Articoli Correlati

Close