98zero

Ecco la nuova sede Fai, un presidio di legalità all’ingresso della stazione ferroviaria

Patti – La gigantografia di Libero Grassi che campeggia sul terrazzo  è il simbolo della nuova sede della Fai, inaugurata questa mattina a Patti alla presenza del presidente nazionale Antiracket Giuseppe  Scandurra.  Insieme a lui anche il prefetto Ferrandino, il presidente onorario Tano Grasso, il presidente della sezione pattese della Fai (Sergio Sidoti),  i figli di Libero Grassi (David e Alice) e le autorità civili e militari del territorio, tra cui i sindaci di Patti, San Piero Patti, Librizzi e Montagnareale.

La nuova sede Fai trova al piano superiore della stazione ferroviaria, negli ampi locali concessi in comodato d’uso all’associazione Antiracket da Trenitalia. All’interno troverà spazio anche il centro studi “Falcone Borsellino”.

«Sono trascorsi vent’anni dalla nascita dell’associazione. Era il 29 agosto del 1996 – ricorda Scandurra – quando la presentammo  insieme a Pina Maisano, moglie di Libero Grassi. In questi venti anni abbiamo fatto un percorso straordinario, a volte colmo di paura, rabbia e dolore, ma anche caratterizzato da tantissime vittorie. Inaugurare oggi questa nuova sede con i figli di Libero ha per noi un sapore particolare perché fanno parte  della famiglia Antiracket e perché hanno sempre condiviso i nostri percorsi».

La nuova sede Fai, più centrale e facilmente raggiungibile, vuole rappresentare una “sentinella” del territorio: «Ci auguriamo – sono le parole del presidente nazionale Antiracket – che questa presenza sia da stimolo per i giovani. A Patti il fenomeno mafioso è ben circoscritto, ma la presenza sul territorio ha fatto si che a Barcellona, Terme Vigliatore e Messina si siano ottenuti risultati straordinari. Se fino a qualche anno fa era impensabile che ci fossero imprenditori disposti a denunciare, oggi ne abbiamo  12 che hanno già affrontato i processi».

Cultura della legalità e grande attenzione ai giovani sono i punti fermi dell’associazione: «Le nostre attività – ha spiegato il presidente della sezione pattese, Sergio Sidoti – sono rivolte soprattutto ai ragazzi, in cui è possibile far germogliare il seme della legalità e del coraggio. Non è un caso che la nuova sede sia nata a proprio a pochi metri da un liceo, e per questo dobbiamo ringraziare Trenitalia per la grande disponibilità dimostrata».

fai2

fai3

fai4

 

Continua a leggere altre notizie su
Patti