98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Sequestrati circa 50 Kg di pesce di dubbia provenienza

Castel di Lucio – I carabinieri del N.O.R.M. della Compagnia di Mistretta, unitamente ai militari della  Stazione carabinieri di Castel di Lucio, coordinati dal maresciallo Matteo De Paola, gli uomini della Guardia Costiera dell’ufficio locale marittimo di Santo Stefano di Camastra ed un medico dell’ufficio veterinario del distretto sanitario di Mistretta, dell’A.S.P. 5 di Messina, nella mattinata di ieri, a seguito di un controllo igienico sanitario eseguito a Castel di Lucio, a carico di due venditori ambulanti di prodotti ittici, hanno accertato diverse violazioni ed eseguito un sequestro amministrativo per un totale di circa 50 kg di prodotti ittici.

Le violazioni amministrative, che hanno interessato una ditta con sede a Termini Imerese ed un’altra con sede a Pettineo, riguardavano la tracciabilità del prodotto, definito, per tale motivo, di dubbia provenienza, poiché sprovvisto di documentazione, in violazione della normativa nazionale e comunitaria, nell’ambito del regime di controllo che disciplina la tracciabilità del prodotto ittico nella filiera, al fine di definire un valido sistema di rintracciabilità che consenta al flusso delle informazioni di seguire il prodotto fino alla vendita al dettaglio. Violazione punita con una sanzione amministrativa che va da 750 fino a 4500 euro.

Al venditore termitano è stato inoltre contestata la violazione dell’articolo 80, comma 14, del codice della strada, per aver circolato con veicolo privo di collaudo A.T.P. dell’impianto di refrigerazione nonostante trasportasse prodotti ittici che necessitavano di regime di freddo (veicolo sospeso dalla circolazione). Il carico di pesce di entrambe le ditte, in buono stato di conservazione, è stato dunque posto a sequestro amministrativo e devoluto in beneficenza a padre Carmelo Lipari, parroco della parrocchia Maria Santissima delle Grazie di Castel di Lucio che, con l’ausilio del personale messo a disposizione dal Comune, provvederà a distribuirli alle famiglie più bisognose del paese.

 

Continua a leggere altre notizie su
Castel di Lucio