98zero

A Brolo, tra novità e conferme, si lavora intensamente per completare i carri allegorici

Brolo – Si avvicinano i giorni più allegri e colorati dell’anno e a Brolo, che ha una tradizione importante con il Carnevale, consolidata sempre più negli anni, si lavora intensamente  per realizzare i carri allegorici che sfileranno domenica 11 e martedì 13 febbraio per le vie principali del paese.

Sono giorni veramente impegnativi per i componenti dell’Associazione Carristi Carnevale Brolese, associazione storica del paese e anima del carnevale di Brolo, diretta da Tony Rifici.

In tutto dovrebbero essere dodici i carri, che insieme ai gruppi a terra animeranno le due sfilate conclusive del carnevale, programmate per le vie del centro cittadino.

E c’è da scommetterci che tutti i carri saranno all’altezza della nomea che il Carnevale della Città del Castello ha saputo conquistare in questi anni.

In questi ultimi giorni si lavora, soprattutto, per mettere a posto gli ultimi accorgimenti e dettagli, affinchè nulla sia lasciato al caso.

Inoltre, tra le tante novità previste per quest’anno, c’è attesa per il grande gruppo che il Comitato dei genitori, insieme alla collaborazione di alcune mamme e degli insegnanti, sta realizzando.

Un carro, composto dai bambini e dai genitori dell’istituto comprensivo di Brolo. “Siamo a più di 180 adesioni – afferma  Marika Puglisi che è il presidente del Comitato – ma ci auguriamo che altri partecipanti si uniscano a noi”

Il tema del carro è stato scelto durante l’ultima riunione tenutasi lo scorso 10 gennaio dove sono stati invitati oltre al dirigente scolastico anche gli insegnanti referenti di ogni plesso. Alla fine tra tutti i temi proposti sia dai genitori che dai bambini, alcuni già discussi nelle classi con i docenti, si è optato per quello dei  “Mestieri”.

Un tema che, oltre l’aspetto ludico delle sfilate, dovrebbe sollevare, grazie alla collaborazione degli insegnanti, tra i bambini alcune riflessioni e sottolineare quanto sia stato basilare nella storia dell’uomo l’arte di possedere un mestiere.

Continua a leggere altre notizie su
Brolo