Incidente mortale. Intervento riuscito per la sorella Elisa. Il Vescovo ha visitato la famiglia

Tortorici – Un’atmosfera surreale quella che si è vissuta questa mattina nel centro oricense in occasione dei festeggiamenti del santo patrono dopo l’incidente mortale della scorsa notte costato la vita alla giovane 19enne Chiara.

La sorella della vittima, Elisa, è ricoverata al Policlinico di Messina. L’intervento chirurgico è andato bene ma i medici non sciolgono la prognosi perché ancora non è da considerare, purtroppo,fuori pericolo.

E’ stato un passante, la scorsa notte, a prestare i primi soccorsi. Successivamente il giovane 21enne che si trovava a bordo dell’auto con le due ragazze è uscito fuori dal mezzo da solo. La 16enne Elisa è stata estratta dalla vettura dai soccorsi nel frattempo giunti sul posto. Per Chiara purtroppo non c’è stato nulla da fare.

Stamattina Mons. Guglielmo Giombanco si è recato a Tortorici per celebrare la Messa solenne in occasione della festa del Patrono, il martire San Sebastiano. La comunità Oricense ė stata sconvolta dalla notizia del tragico incidente stradale che si è verificato la notte scorsa e nel quale ha perso la vita una giovane del luogo. Al termine della Santa Messa il Vescovo, in segno di solidale vicinanza, ha fatto visita ai familiari della ragazza colpiti da un così grave lutto.

L’associazione “I nudi” ha diramato un comunicato ufficiale. “Dati i tristi eventi che hanno colpito la nostra comunità, si legge nella nota, la commissione e i sacerdoti di Tortorici comunicano le seguenti modifiche al normale svolgimento delle celebrazioni in onore di S. Sebastiano: -Uscita vara alla fine della Santa Messa alle ore 12 – arrivo al fiume Calagni, dove avverrà la benedizione – ritorno alla Chiesa di S. Nicola e fine della processione. Con tale comunicato la comunità Oricense unita al vescovo, ai sacerdoti, le autorità civili e militari, l’associazione “I Nudi” e la commissione per i festeggiamenti in onore di S. Sebastiano, porgono le più sincere condoglianze ai familiari”.

Il profilo Facebook della sfortunata Chiara è stato il luogo dove conoscenti, amici e parenti hanno voluto lasciare un messaggio di cordoglio, ma allo stesso tempo di incredulità per la giovane perdite.

Print Friendly, PDF & Email



Articoli Correlati

Close