98zero

Monsignor Lanzafame presenta “Sebastiano, gloria della Chiesa vanto della Sicilia”

Tortorici – Grande accoglienza del pubblico presente nella gremita Chiesa del SS. Salvatore , per la prima nazionale della presentazione del libro di Monsignor Lanzafame.

Dopo i  saluti istituzionali  di Don Simone Campana,  del vicesindaco, del presidente del Comitato dei festeggiamenti S. Sebastiano, del presidente del Centro di Storia Patria, del presidente dell’Associazione  I NUDI  e del moderatore Massimiliano Alessandro,  ha avuto luogo l’incontro con l’autore.

Monsignor Lanzafame  licenziato nella Sacra Teologia , mariologo, esperto nel barocco “catechetico professionale” , dal 1996 Monsignore della Basilica Cattedrale di Sant’Agata a Catania, è attualmente cappellano nella Chiesa di San Giorgio di Siviglia.

E’ autore di oltre quaranta libri e questo suo ultimo lavoro racchiude in un unico volume una trattazione sistematica del culto di S. Sebastiano in Sicilia  coadiuvata da un’ampia documentazione iconografica.

Il culto del santo, diffusosi in Sicilia a  partire dal XV sec,  viene indagato in tutte le sue attestazioni nel contesto regionale , in particolare a Tortorici, dove si svolge la processione dell’alloro. “Secondo la tradizione, ci dice Monsignor Lanzafame, San Sebastiano fu legato forse ad un albero di alloro che fiorì dopo il martirio! In Andalusia e in America Latina l’alloro e’ sostituito dall’albero di arancio“. E e la fiaccolata? “Il fuoco simbolo di luce e la luce è simbolo di fede” dà una nota totalmente distinta dalle altre feste; e non in ultimo il fervore dei nudi “questi giovani che portano a spalla e a piedi scalzi il fercolo,  portano dentro il proprio cuore la figura di questo grande soldato di Cristo“.

L’incontro si è concluso tra gli applausi scroscianti e il saluto di Monsignore alla comunità oricense, alla quale è molto affezionato,  e il Suo ” Evviva San Sebastiano” ricambiato a gran voce dal pubblico.

Continua a leggere altre notizie su
Tortorici