98zero

Più 16% di arrivi e 17% di presenze di turisti nel 2017. Sono gli italiani a fare la differenza, 85% del totale

Capo d’Orlando – I dati forniti dal Servizio Turistico Regionale orlandino confermano l’incremento sia di arrivi che di presenze in questo ormai trascorso 2017.

Sono gli italiani a fare la differenza. Infatti, secondo i dati forniti questa mattina dallo sportello informativo di Capo d’Orlando del Servizio Turistico Regionale, è stato registrato un incremento del 16% totale degli arrivi e di circa il 17% nelle presenze complessive. Dato che, numeri alla mano, si traduce in una permanenza medie a Capo d’Orlando a turista di nemmeno 3 giorni. Ma se gli stranieri che hanno preferito la nostra cittadina nel 2017 sono stati 986 in più rispetto al 2016 (20.937 totali contro i 17.579 dell’anno precedente) i connazionali italiani sono aumentati addirittura ben 2.372 unità (17.819 totale italiani rispetto ai 15.447 del 2016). Nel complesso su un totale di 20.937 arrivi nel 2017 ben l’85% sono stati italiani ed il 15% stranieri.

Anche l’incremento per quanto riguarda le presenze risulta un dato decisamente molto positivo. Anche se si tratta di un mordi e fuggi che non arriva nemmeno a 3 giorni di media, il maggiore aumento in percentuale, rispetto agli arrivi, rappresenta un buon segnale per il futuro.

La Sicilia nel complesso ha fatto registrare dati che rispecchiano quelli relativi a Capo d’Orlando. Incrementi ovunque che fanno ben sperare.

Di seguito la tabella riepilogativa dei dati turistici relativi all’anno 2017.

Continua a leggere altre notizie su
Capo d'Orlando