98zero

Procedono a ritmo serrato i lavori di ricostruzione del lungomare crollato

Sant’Agata Militello – Nonostante le mareggiate e le difficili condizioni meterologiche dell’ultimo mese, sta prendendo corpo il nuovo muro paraonde, realizzato alle spalle della mantellata di massi, allo scopo di proteggerlo.

Il cantiere fu installato lo scorso ottobre, quando a causa dei marosi e del maltempo si verificò un ennesimo distacco, a ridosso della parte nuova, che interessarono lo scivolo di accesso in spiaggia annesso al muro realizzato dopo gli ultimi lavori di ripascimento, concretati con la collocazione dei massi ciclopici.  Il progetto affidato all’impresa brolese “ Ricciardello Costruzioni” ammonta a due  milioni e 79 mila euro,  e prevede la realizzazione delle opere in fondazione  per bloccare l’avanzata del mare  rispetto all’attuale linea di costa e per proteggere le infrastrutture ed  i fabbricati esposti ai marosi. Il direttore tecnico dell’impresa Fabio Sgarella, spiega : “l’intervento ha preso il via dalla zona di villa Bianco (lato Palermo), tratto in cui sorge il cantiere, per poi spostarsi verso est ( lato Messina) e raggiungere l’area sottostante la caserma dei carabinieri, se dovesse essere necessario si sposteranno i massi ciclopici, già posizionati, lo scorso febbraio, secondo il cronoprogramma saranno necessari 7 mesi per la ricostruzione”.

Ad illustrare le modalità dell’intervento il responsabile del procedimento, Giovanni Lentini: “ Rispetto al febbraio scorso, quando è stato effettuato il primo intervento di somma urgenza, con la collocazione dei massi ciclopici, la situazione è notevolmente peggiorata, l’erosione ha reso maggiormente vulnerabile la costa. Sono stati infatti evidenziati, attraverso il compimento di ulteriori sondaggi, tornanti di roccia considerevoli, per i quali sarà necessario effettuare un adattamento, per il resto sarà seguito il progetto iniziale, il nuovo muro paraonde sarà realizzato alle spalle della mantellata di massi, allo scopo di proteggerlo”. “Nei giorni scorsi- afferma l’assessore ai Lavori Pubblici , Giuseppe Puleo- inoltre sono stati prelevati dalla zona del porto, previa autorizzazione del comandante del Circomare santagatese, Michele Rossano, numerosi massi , per essere posizionati a protezione del costruendo muro del lungomare”.

Continua a leggere altre notizie su
Sant'Agata M.llo