98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

L’ASP non avrebbe inviato personale per i prelievi ed il Sindaco non ci sta: “Ora basta!”

Castel di Lucio – È stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso, e con l’ultimo disservizio il sindaco di Castel di Lucio, Giuseppe Franco, non ci sta e nel momento in cui ha saputo che non era stato eseguito il servizio prelievi, previsto per stamattina, da parte degli operatori del distretto sanitario dichiara “Ora basta! Devono finirla trattare i castelluccesi come cittadini di serie B”.

Quindi nella mattinata di ieri 19 dicembre, l’ASP non avrebbe inviato il personale per il servizio prelievi, calendarizzato ogni martedì. Un grave disagio per una ventina di anziani che aspettavano nel freddo corridoio della guardia medica. Il responsabile del distretto comunica al sindaco: “Castel di Lucio non può essere raggiunto a causa ghiaccio”. Giuseppe Franco però prontamente ribatte: “Una scusa bella e buona, siamo stanchi di subire per il solo fatto di vivere nella periferia estrema del mondo. Non posso più permettere che i castelluccesi vengono trattati, dalle Istituzioni, come cittadini di serie B, come se vivere in una porzione di territorio estrema debba significare necessariamente essere isolati o vivere una qualità della vita spesso ai limiti della decenza”. “Oggi – continua Franco – per Mistretta è partito il pullman degli studenti e non mi risulta abbia avuto problemi per il ghiaccio, inoltre ho sentito il sindaco di Mistretta dal quale ho appreso che non c’è alcun difficoltà legata alla viabilità. Una banalissima scusa per non venire e rimandare un servizio che, in certi casi, potrebbe assumere i caratteri dell’urgenza”. Proprio la goccia che ha fatto traboccare il vaso perché i disagi per Castel di Lucio non finiscono qui. Ricordiamo che la S.P. 176 che collega Mistretta a Castel di Lucio è chiusa al Km 34 +700 per esecuzione lavori, ripristino e messa in sicurezza. Un collegamento molto importante per i due centri perché la strada è percorsa giornalmente dagli autobus di linea per studenti e pendolari. Da quasi due mesi non viene garantito nemmeno il transito ai mezzi di soccorso con i conseguenti i rischi per tutta la comunità di Castel di Lucio. Infatti in caso di un’emergenza sanitaria, per raggiungere Castel di Lucio da Mistretta è necessaria più di un’ora, seguendo il percorso alternativo della S.P. 173 fino a Pettineo e da qui la S.P. 176 fino a Castel di Lucio. Situazioni di certo insostenibili e penalizzanti per la comunità castelluccese.

Continua a leggere altre notizie su
Castel di Lucio