Al via il progetto per la messa in sicurezza del costone sud del promontorio

Capo d’Orlando –  Disco verde del commissario straordinario per l’attuazione degli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico, che ha finanziato il progetto, rientrante nel “ Patto per la Sicilia” per un importo pari a 2 milioni e 430 mila euro.

L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Franco Ingrillì, ha, nei giorni scorsi, affidato l’incarico per lo svolgimento delle indagini geognostiche  e della relazione geologica. Il responsabile del procedimento è l’architetto Mario Sidoti, dell’ufficio Tecnico comunale. Lo scorso ottobre sono stati approvati dall’esecutivo, con due separate delibere di giunta, i progetti definitivi per la messa in sicurezza del Promontorio del Capo, per un importo  pari a  due milioni e centomila euro e per la difesa idraulica del Torrente Santa Lucia per un ammontare pari ad un milione e seicento mila  euro, così da completare con il costone sud, la messa in sicurezza dell’intera penisola che,  si estende dal santuario della Madonna sino al palazzo dell’ex Cottolengo.

“Per finanziare i due interventi- afferma l’assessore ai Lavori Pubblici, Susanna Di Bella- si punta ad ottenere i fondi comunitari assegnati alla Regione. Si tratta di salvaguardare un bene dal valore inestimabile per tutta la comunità orlandina, cosiddetto “ Monte della Madonna”, classificato con grado di pericolosità molto elevata, oltre la parte orientale del Santuario Maria Santissima, risulterebbe a rischio  anche la litoranea per San Gregorio”. L’area del torrente, invece è classificata a rischio molto elevato nel “Piano di Assetto Idrogeologico della Regione”. La valutazione della pericolosità e del rischio idrogeologico del torrente Santa Lucia è già oggetto di uno studio del dipartimento di Ingegneria dell’Università di Messina che sta sviluppando un’ analisi anche sui bacini idrografici dei torrenti Forno e Muscale. “Sono tutte attività avviate con l’obiettivo di ridurre il pericolo rappresentato dai corsi d’acqua che attraversano il centro urbano – conclude l’assessore Di Bella – la prevenzione del rischio idrogeologico e la sicurezza dei cittadini, rappresenta infatti una priorità dell’azione amministrativa del sindaco Ingrillì”.

Print Friendly, PDF & Email



Articoli Correlati

Close