Spogliatoi, servizi igienici e chiosco per il campo da calcio di contrada San Giovanni

Patti – Procedono a ritmo serrato i lavori di costruzione degli spogliatori, dei Wc e del chiosco a servizio dello storico campo di calcio a sette di contrada San Giovanni.

Inaugurati nel settembre scorso, gli interventi serviranno a rendere  più funzionale uno degli impianti sportivi maggiormente frequentati dai pattesi. I lavori prevedono la realizzazione ex novo dei servizi igienici, delle docce e dei locali riservati agli atleti. Si tratta di una grande struttura in legno che sorgerà sul lato destro del campo, al posto degli attuali prefabbricati in resina, proprio a ridosso della pista di automodellismo. Subito dopo il completamento, la struttura dovrebbe essere affidata in gestione ad un’associazione privata che verrà selezionata attraverso un bando di gara.

Sul fronte della promozione delle attività sportive e ricreative, la fruizione del campo da calcio di contrada San Giovanni, da poco rimesso a nuovo attraverso il ripristino degli impianti, la sistemazione delle caditoie perimetrali e l’apposizione del manto in erba sintetica, rappresenta una priorità per l’esecutivo pattese. Con un occhio anche alle ricadute occupazionali: «Insieme alla realizzazione di una palestra per la scuola Pirandello e all’ampliamento della scuola elementare di Case Nuove Russo, questo ulteriore intervento – ha dichiarato il sindaco Aquino – sta determinando delle positive ricadute in termini di lavoro, dotando al contempo la comunità di una importante opera pubblica».

La struttura, come si accennava, riveste un’importanza particolare per molti pattesi, da sempre utilizzata per gli allenamenti dei più piccoli e per lo svolgimento di tornei primaverili ed estivi di grande risonanza per tutto l’hinterland. Al termine della costruzione della grande struttura in legno, deputata ad ospitare i servizi igienici, le docce, i locali riservati agli atleti e il chiosco per la somministrazione di bevande e alimenti, l’intero impianto sarà affidato alle cure di un’associazione da selezionare attraverso un bando di gara.

Il campo di calcio a sette di contrada San Giovanni era stato di recente sottoposto a restyling attraverso l’utilizzo di 100mila euro derivanti dai residui di un vecchio mutuo contratto negli anni 80 con la Cassa depositi e prestiti per il completamento dello stadio comunale Gepy Faranda. Già da qualche mese il campo in erba sintetica viene utilizzato da alcune società sportive locali, soprattutto dalle scuole calcio.

Print Friendly, PDF & Email



Articoli Correlati

Close