Infermieri costretti a percorrere 90 km al giorno per prestare servizio. Monta la protesta

Sant’Agata Militello – Gli infermieri del reparto di Psichiatria dell’ospedale di Sant’Agata Militello, da qualche tempo prestano servizio per almeno 30 giorni consecutivi alla Residenza sanitaria assistita (Rsa) per anziani di Sant’Angelo di Brolo: sonora protesta  della segreteria generale Federazione Italiana Autonomie Locali e Sanità (Fials) di Messina.

“Ogni mese tre Infermieri a turno- afferma il segretario generale Fials, Domenico La Rocca-   sono costretti a percorrere giornalmente una distanza di oltre 90 Km per prestare il proprio servizio in una Rsa,  nella quale vengono erogate prestazioni non attinenti al dipartimento di Salute Mentale ed inoltre in una struttura ricadente per competenza al distretto di Patti, in ottemperanza a delle disposizioni di servizio firmate dal commissario straordinario dell’ Asp di Messina, Gaetano Sirna”. I lavoratori, stanchi di fare da spola e di percorrere circa 90 Km  al giorno per raggiungere il luogo di lavoro e poi fare ritorno a casa a fine turno, hanno chiesto al sindacato un intervento per sostenere i diritti dei lavoratori ed il rispetto delle norme contrattuali.

“ I trasferimenti-  precisa Domenico La Rocca- del personale infermieristico appartenente al servizio di diagnosi e cura del presidio santagatese- hanno e continuano a creare gravi disagi per carenza nel reparto di appartenenza e sono esitati in violazione delle norme contrattuali. Per questo abbiamo dato mandato al nostro legale e nelle scorse settimane ha depositato ricorso al Tribunale di Messina per ottenere la cessazione dei trasferimenti per mobilità d’urgenza degli infermieri santagatesi. L’ udienza è stata fissata per il prossimo 16 Gennaio”.Auspichiamo – conclude il segretario La Rocca- che con il nuovo  governo regionale e la nomina dei nuovi manager,  i servizi pubblici di Salute Mentale possano finalmente avere il giusto riconoscimento”.

Print Friendly, PDF & Email



Articoli Correlati

Close