Migliorano le condizioni della bimba precipitata dal balcone della sua abitazione

Acquedolci – La piccola di due anni martedì scorso aveva fatto un volo di oltre tre metri , cadendo da un balcone in metallo.

Trasportata d’urgenza in elisoccorso al Policlinico di Messina , è stata trasferita all’ospedale San Vincenzo di Taormina. Adesso si trova ricoverata nella struttura universitaria messinese.

Secondo alcune informazioni cliniche sembrerebbe risolto il versamento di sangue nel pericardio che ha allarmato i medici e tenuto in apprensione la famiglia. Rimane tuttavia un vasto ematoma alla testa, ma le condizioni sono migliorate. Un vero e proprio sospiro di sollievo per l’intera comunità di Acquedolci e dell’intero hinterland che si era stretta attorno alla famiglia organizzando anche veglie di preghiera.

La dinamica dell’incidente è ancora tutta da chiarire. Sul posto i carabinieri, al comando del maresciallo Salvatore Porracciolo, hanno  effettuato tutti gli accertamenti  necessari e anche rilievi fotografici, per ricostruire come la piccola sia potuta precipitare da quell’altezza, da una palazzina autonoma,  in contrada Presa Murata, in fase di ristrutturazione.

I carabinieri della locale stazione hanno sottoposto a sequestro preventivo l’area sottostante e verificato l’idoneità della struttura in metallo dalla quale sarebbe precipitata la bimba, trasmettendo, secondo la prassi, i rilievi eseguiti al magistrato del Tribunale di Patti, Francesca Bonazinga.

Print Friendly, PDF & Email



Articoli Correlati

Close