98zero

Pirotecnico 4-4 tra Umbertina e San Fratello

San Fratello – Due punti persi e tanto rammarico. La Polisportiva Umbertina, tra le polemiche per alcune decisioni arbitrali contestate, centra il terzo pari in tre trasferte in questo campionato di Prima Categoria C, fallendo così,  ancora una volta, l’appuntamento con il primo successo esterno della stagione. Tanti sono i rimpianti in casa rossonera. Perché, dopo essere stata in vantaggio per 3-1, si fa raggiungere sul 3-3, prima del nuovo vantaggio e del definitivo 4-4 finale.

Un pari che lascia quindi l’amaro in bocca alla formazione di Castell’Umberto. Perché un eventuale successo le avrebbe permesso di balzare in testa alla classifica, avendo poi all’orizzonte due partite interne consecutive nel quale il bottino pieno è a portata di mano. Invece, questo non è accaduto, in un match in cui il direttore di gara è stato il protagonista in negativo. L’arbitro ha pesantemente danneggiato la formazione ospite in occasione del secondo goal sanfratellano, assegnando un rigore molto generoso ai padroni di casa, inoltre ha poi concesso una punizione dubbia  alla formazione locale, in zona Cesarini, con la quale poi il San Fratello è pervenuto al pareggio.

Nell’analisi del dopo gara la delusione è cocente in casa Umbertina, per aver lasciato per strada punti importanti che potrebbero fare la differenza nel corso della stagione. Però, allo stesso tempo, c’è soddisfazione perché la formazione rossonera, con l’assenza di sue pedine fondamentali come Andaloro e Moltalbano, non ne ha risentito, simbolo di una rosa profonda e composta da ottime alternative. In casa San Fratello invece è un punto importante che permette di mantenersi a debita distanza dalla zona calda della classifica.