98zero

Un successo “Il tartufo tra i sapori d’autunno”

Capizzi – Un week end davvero sensazionale a Capizzi, all’insegna del buon cibo, dei sapori tradizionali, e della cultura per la quinta edizione “Il tartufo tra i sapori d’autunno”, con un’organizzazione impeccabile, curata nei dettagli.

Tanti i visitatori che hanno affollato le vie del borgo medievale, assaggiando le prelibatezze nei vari stand gastronomico allestiti per l’occasione, tra funghi, formaggi e provole, salumi, carni bovine e di suino nero, legumi e primi piatti della tradizione locale, frutta secca, dolci di mandorla tipici non è davvero mancato nulla. Moltissimi gli eventi culturali che hanno impreziosito la manifestazione come il concorso gastronomico “Pastry Chef”, per la miglior torta, organizzato in collaborazione con Ristoworld Italy e l’Istituto Alberghiero di Enna, o le gare di tiro con l’arco medievale. Domenica 22 a partire dalle ore 9 si è svolta invece l’escursione “Riscoprendo gli antichi sentieri dei carbonai nel bosco della Tassita”, a cura dell’associazione Sentieri Innovativi. Un’escursione naturalistica, per gli amanti del trekking, nel cuore del Parco dei Nebrodi, lungo i sentieri degli antichi carbonai fino al Bosco della Tassita, location unica nel suo genere per la presenza dei tassi. Passeggiando per il centro storico accanto alle bellezze artistiche del Santuario di San Giacomo, la cui visita è necessaria, della Chiesa Madre, e della Chiesa di Sant’Antonio da Padova si sono potute ammirare mostre fotografiche, mostre di abiti storici e di lavori tradizionali all’interno dell’ex Collegio di Maria, e il Museo di Arte Sacra, realizzato nell’ipogeo della Chiesa Madre.

Aperta al pubblico anche la “Casa La Via”, in via Caterina Principato, un immobile edificato all’incirca nel 1830 dal capostipite Giacomo La Via, facoltoso fabbro nicosiano, che si sposò a Capizzi. Un modesto contributo di conoscenza della storia di una famiglia originaria di Capizzi. La “Casa La Via” ha ospitato l’esposizione di costumi d’epoca e delle opere dell’artista Tano Principato. I visitatori hanno potuto ammirare anche Palazzo Russo-Larcan che con il suo piano nobile ricco di pitture ornamentali incanta e stupisce, inoltre presenti all’interno le esposizioni artistiche Incisioni Sacre tra ‘600 e ‘800 (collezione privata del professore Paolo Giansiracusa, titolare della Cattedra di Storia dell’Arte all’Accademia di Belle Arti di Catania) e le opere di Dino Cunsolo, intenso interprete dell’arte barocca siciliana. All’interno del Palazzo sono stati proiettati alcuni cortometraggi di Beppe Manno, il corto “L’orto degli dei” di Giuseppe Calabrese e “Il giorno del muro”, di Daniele Greco, il cortometraggio realizzato durante la festa di San Giacomo 2016. Per le vie del paese comunque un clima di festa e di allegria ha coinvolto tutti, grazie anche ai vari gruppi folkloristici che cantando e ballando hanno animato le due bellissime giornate. Appuntamento dunque al prossimo week end, sabato 28 e domenica 29 ottobre.

Continua a leggere altre notizie su
Capizzi