98zero

Sindoni rinviato a giudizio per abuso d’ufficio. Per l’accusa avrebbe favorito Perrone per un parcheggio

Capo d’Orlando – L’ex Sindaco Sindoni imputato del reato di abuso d’ufficio per aver favorito l’allora assessore Perrone e la moglie. Il Processo avrà inizio il prossimo 5 dicembre.

Il GUP del Tribunale di Patti, dr. Andrea La Spada, in accoglimento della richiesta avanzata dalla Procura della Repubblica di Patti, ha disposto il rinvio a giudizio dell’ex Sindaco del Comune di Capo d’Orlando dinanzi al Tribunale Collegiale di Patti per il prossimo dicembre.

Secondo l’accusa avrebbe intenzionalmente procurato al suo assessore del tempo Carmelo Perrone ed alla moglie un ingiusto vantaggio patrimoniale consistito nella possibilità di fruizione esclusiva di un’area di verde pubblico ornamentale di proprietà dell’Ente e limitrofa alla loro abitazione che avevano destinata a loro parcheggio privato.

Dello stesso reato di abuso d’ufficio dovrà rispondere in concorso con Sindoni anche il Geom. Claudio Timpanaro Pirrina ex Responsabile dell’Area Tecnica del Comune orlandino.

Il GUP all’udienza del 27 settembre scorso, nonostante l’opposizione dei difensori degli imputati, Avvocati Occhiuto e Magistro, ha anche ammesso la costituzione di parte civile del denunciante Giovanni Antonino Nespola.

Continua a leggere altre notizie su
Capo d'Orlando