98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Anche Condrò scende in campo in difesa del PTE di Torregrotta. Il Sindaco scrive al Direttore dell’ASP

Condrò – Arrivano i rinforzi per il PTE (Presidio Territoriale di Emergenza) di Torregrotta. Il Comune di Condrò ha deciso infatti di scendere in campo e unire le forze per scongiurare la chiusura del 118.

Una battaglia che comincia già con le munizioni pesanti. Salvatore Campagna, Sindaco di Condrò, ha scritto infatti al Direttore Generale dell’Asp di Messina e per conoscenza anche al Comitato Consuntivo.  Non usa mezzi termini il primo cittadino e chiede espressamente il mantenimento del PTE, in maggior ragione per la gestione delle emergenze di lieve e moderata entità, ma anche per la stabilizzazione delle urgenze, in modo tale da garantire al paziente un servizio puntuale ed efficace.

“Si pensi solo ad alcune delle criticità del nostro ambito territoriale: arterie viabili di proprietà della Città Metropolitana di Messina –si legge nella missiva inviata al Direttore dell’ASP-  che risultano abbastanza tortuose e con scarsa manutenzione; transito veicolare notevolmente aumentato ed intenso sul tratto della Via Nazionale che attraversa i Comuni compresi tra Torregrotta e Milazzo (anche a seguito della chiusura al transito di parte delle strade ricadenti nell’Agglomerato Industriale dell’Area IRSAP di Milazzo); avvenuta soppressione nel Comune di Condrò dell’allora unico presidio esistente di Guardia Medica.”

Un’azione concreta quella del Comune di Condrò, che si va a unire a quelle messe a punto dal Comitato Uniamoci per il 118 di Torregrotta, unitamente ai medici e all’Amministrazione torrese.

Domenica il Comitato, con i medici del 118, saranno al Centro Commerciale “Parco Corolla” per la raccolta firme.

Continua a leggere altre notizie su
Condrò