Migranti: questa mattina gara aggiudicazione C.A.S.

Castell’Umberto – Emergenza migranti sui Nebrodi: stamattina in Prefettura si svolgerà l’aggiudicazione delle gare per l’attivazione del Centro Accoglienza Straordinaria (C.A.S.), in provincia di Messina.

Sui Nebrodi, a Capo d’Orlando, sono previsti 20 posti. Come concordato, nel corso del vertice svoltosi lo scorso 20 luglio, nella sede del Palazzo del Governo, una delegazione dei 40 primi cittadini dell’hinterland nebroideo, dopo aver presenziato all’apertura delle buste inerenti al bando di gara per l’affidamento del servizio di accoglienza ed assistenza di stranieri richiedenti protezione internazionale, sarà presente per l’esito finale del bando di gara. Tra i partecipanti il coordinatore dei sindaci, Salvatore Castrovinci, primo cittadino di Torrenova, e Vincenzo Lionetto Civa, sindaco di Castell’Umberto, fautore della sonora protesta a seguito dell’arrivo di 50 migranti adulti, nell’albergo “ Canguro”, del comune di Sinagra, limitrofo al centro umbertino, che per giorni ha manifestato il proprio dissenso, supportato da un nutrito gruppo di cittadini, sino al trasferimento di 20 immigrati, all’interno della caserma “Bisconte” di Messina.

Attualmente nella struttura sono ospitati 25 migranti maggiorenni, ma il primo cittadino Lionetto Civa, spera che con l’aggiudicazione della gara, vengano spostati in un’altra località, in virtù del quesito presentato al prefetto dal comune di Torrenova per esentare dalle forme di accoglienza, superiori alla ripartizione di 2,5 migranti ogni 1000 abitanti, gli enti del comprensorio nebroideo, che avessero anche soltanto deliberato l’istituzione di centri Sprar . “ Siamo pronti- afferma il sindaco Lionetto Civa- ad accogliere 7 migranti, la situazione al momento è tranquilla, alcuni stranieri sono usciti dall’albergo ed hanno visitato il paese, numerosi cittadini sono andati a trovarli portando loro dolci e prodotti alimentari. Abbiamo già deliberato l’istituzione della Sprar”.

Dello stesso avviso anche il sindaco di Sinagra, Nino Musca, sul cui comune si erge il Canguro: “ In virtù del numero degli abitanti, accoglieremo anche noi 7 immigrati, a stretto giro aderiremo al progetto Sprar e con l’Unione dei giovani sinagresi organizzeremo un convegno-dibattito sul delicato tema dell’accoglienza”. Sono in tutto sei le offerte giunte alla Prefettura, alla scadenza del bando pubblico per l’affidamento dei servizi di accoglienza ed assistenza di cittadini stranieri, riguardanti i comuni di Messina, Milazzo, Barcellona e Capo d’Orlando per 20 posti (ex Hotel Amato). Nel dettaglio le offerte provengono : dalla Cooperativa “Ippocrate” di Enna – Caccamo, per le strutture nei centri di Barcellona e Milazzo, per un totale di 150 posti, dalla Cooperativa “Gemme di Grano”, per 20 posti nel comune di Capo d’Orlando, dalla “Croce Rossa” (Messina), per 100 posti nel comune di Messina, dal Consorzio “Umana solidarietà” di Palermo, per 50 posti nel comune di Messina, dalla Cooperativa sociale “La collina del mare” di Saponara, per 10 posti nel comune di Messina, e dalla Cooperativa “Figlie del divino zelo” di Giardini Naxos, per 20 posti nel comune di Messina.

Print Friendly, PDF & Email



Articoli Correlati

Close