98zero

Aveva tentato di estorcere denaro al suo avvocato. Condannato a 3 anni e 8 mesi

Messina – Condannato in appello a 3 anni e 8 mesi  un pregiudicato di 25 anni con l’accusa di stalking e tentata estorsione  nei confronti del suo avvocato, una penalista.

Il 25 enne era stato arrestato lo scorso 9 febbraio, poiché ritenuto responsabile di aver perseguitato il suo legale, un’avvocata penalista di 39 anni. In appello, i giudici, presidente Alfredo Sicuro, hanno confermato la condanna per stalking e tentata estorsione, concedendogli però un sostanziale sconto di pena: 3 anni e 8 mesi di reclusione, a fronte dei 6 anni e 4 mesi decisi dal giudice monocratico Fabio Pagana, lo scorso giugno
Alla fine del processo di primo grado,  il pm  aveva chiesto la condanna a 3 anni . A denunciarlo era stata proprio la professionista,  che il pregiudicato perseguitava, seguiva  sino a raggiungerla nel proprio studio legale e pedinava sino in tribunale.
L’uomo le chiedeva continuamente del denaro, per telefono e via sms, minacciando di denunciarla per averlo derubato. Quando il pregiudicato è andato a più riprese nell’isolato dove l’avvocata ha studio, chiedendo ai vicini indirizzo e numero di telefono personale, la donna si è rivolta all’avvocato Bonni Candido per la querela. Lo stesso legale la ha assistita al processo come parte civile, mentre lo stalker è stato difeso dall’avvocato Giuseppe Germanà Bozzo.
Continua a leggere altre notizie su
Messina