98zero

Il “partito Viola” ripulisce il cavalcavia Ciantro e avvia il Tour d’Ascolto

Milazzo – La prima azione del Partito Viola sul territorio Milazzese è stata un successo: ripulito in mattinata il cavalcavia di Ciantro e nel pomeriggio prima tappa del “Tour d’Ascolto”.

Sabato 30 è stata una data importante per Volt, il partito progressista nato nel 2016 a livello Europeo e che da meno di un anno ha messo radici sul territorio Messinese, Sabato ha fatto la sua prima azione a Milazzo con un’intera giornata suddivisa in due attività: un’azione collettiva di pulizia ed un banchetto in Via Medici.
La pulizia svoltasi in mattinata si è concentrata nella zona di Ciantro, sotto il cavalcavia, un luogo scelto non a caso secondo quanto afferma il Coordinatore di Volt Messina Alfredo Mangano: “abbiamo scelto quella zona proprio perché è una tra le meno curate, una zona di passaggio troppo spesso dimenticata e che in tanti, in troppi, trattano come una discarica su strada” l’azione, infatti, ha portato alla raccolta di 22 sacchi di immondizia con circa 40 kg di materiale suddiviso dai membri di Volt per tipologia (plastica, vetro, carta, erbacce ed indifferenziato) in modo da consentire la differenziazione di quanto raccolto. Gli oggetti raccolti sono stati tra i più disparati: bottiglie, siringhe, vassoi, vecchie radio, materiale di riporto, reti varie e persino una “pennetta” per l’iniezione dell’insulina.
“Abbiamo una visione diversa della Politica, per noi la Politica deve parlare di soluzioni, deve associare i fatti alle parole, deve far convivere le proposte e le azioni. Crediamo nella rinascita del nostro territorio tramite soluzioni che siano valide per anni e che diano risposte ai problemi quotidiani, riportando i cittadini al centro di queste risposte, oggi lo abbiamo dimostrato” afferma Mariaelena Giacone, responsabile dell’Area Tirrenica di Volt Messina
L’azione di pulizia si è svolta in sinergia con la SuperEco, la società di gestione dei rifiuti, che ha tempestivamente ritirato il materiale raccolto
Nel pomeriggio invece via alla prima tappa del Tour d’Ascolto di Volt, dalle ore 15 in Via Medici i Volters (così si chiamano i volontari e membri di Volt) hanno affrontato con i Milazzesi i temi più sentiti: lavoro, mobilità e verde; protagonisti di questo dialogo i cittadini che hanno avuto modo di far presente le problematiche quotidiane e confrontarsi circa le possibili soluzioni con i membri del Partito Viola.
Anche una simpatica ruota, con delle semplici azioni per salvare l’ambiente, è stata la protagonista del pomeriggio: bambini, adulti ed anziani hanno scoperto, divertendosi, come poter ridurre il proprio impatto sull’ambiente, tra le azioni da segnalare quella della riduzione di 1°C dei riscaldamenti domestici e degli uffici che consentirebbe di risparmiare migliaia di kg di CO2, abbassare di 1°C i riscaldamenti vuol dire piantare 3 alberi, è questa l’azione che Volt Italia sta portando avanti con la campagna #UnoInMeno (www.unoinmeno.it/).
“Questa prima tappa dei nostri Tour d’Ascolto dimostra e conferma uno dei nostri principi cardine: l’inclusione dei territori! Abbiamo scelto Milazzo, uno dei Comuni più grandi della Provincia, per sottolineare le potenzialità di questa terra e ribadire quanto sia importante e fondamentale includere e dare risposte alle esigenze di ogni territorio, dalla grande città ai villaggi, dai quartieri alle periferie.” Afferma Antonio Di Pietro, volontario di Volt Messina. Ribadisce la stessa cosa anche Massimiliano Milazzo, ViceCoordinatore di Volt Messina: “Ambiente, Sviluppo, Lavoro ed Europa sono tematiche per noi fondamentali, vogliamo che si risponda a questi problemi con soluzioni che siano valide nel tempo e proprio in questa direzione vanno le nostre proposte, proposte che devono essere coerenti con la situazione reale del territorio; siamo presenti sui Social dove è possibile contattarci e confrontarsi sui vari temi ma non basta, ecco perché saremo costantemente nelle piazze ad ascoltare i cittadini e renderli partecipi nella costruzione di queste soluzioni”.
“Sono positivamente sorpreso della reazione dei Milazzesi, ascoltare i cittadini e sentire diversi punti di vista è ciò che fa la differenza tra una proposta politica di teoria ed una pratica, è sorprendente vedere come talvolta alcune situazioni siano ignorante, crediamo nel rilancio del nostro territorio, siamo oramai al limite, se la nostra generazione fallirà per le successive potrebbe essere troppo tardi per invertire la rotta” afferma Giovanni Passalacqua, membro di Volt Messina.
Le azioni pubbliche di Volt non cesseranno, oltre allo sviluppo delle proposte politiche, il partito mira ad una continua inclusione del territorio tramite la presenza in piazze e quartieri, è questo secondo Volt il “nuovo modo di intendere la politica”.
Il partito, si specifica, non correrà alle elezioni del prossimo anno.
Continua a leggere altre notizie su
Milazzo