98zero

Il Sinagra si impone 2 a 1 contro il Merì

Sinagra – Un rullo compressore. Una marcia inarrestabile che al Barone Salleo non sembra fermarsi. Per il Sinagra sabato è infatti arrivata un’altra affermazione al termine di una gara difficile e combattuta contro il Merì.

Il 2-1 rifilato alla squadra allenata da Felice Miceli, permette ai ragazzi di Antonio Sardo Infirri di conquistare un altro successo che serve a mettere un ulteriore tassello sull’obiettivo salvezza e a salire a 16 punti in classifica. I punti e la posizione attuale in graduatoria permette ai giallorossi di guardare con grande fiducia e ottimismo in vista della conclusione del girone d’andata.

Al tempo stesso, non è reato guardare anche a chi davanti ai sinagresi in classifica, visto che la zona play off sembra essere alla portata e pronta ad essere colta nel caso in cui le squadre davanti accusassero qualche passaggio a vuoto. Vero è che la priorità in casa Sinagra è sempre quella della permanenza in Promozione, altrettanto vero è che nell’ipotesi che si creasse l’opportunità di essere della partita per un posto nelle prime cinque posizioni, l’impressione è che Antonio Sardo Infirri non si tireranno sicuramente dietro. Intanto però c’ è da raccontare di una partita conquistata con il Meri, che è maturata grazie alle reti di Stefano Liuzzo e Giovanni Gaudio.

La punta esterna di Gioiosa Marea ha il merito di portare i sinagresi in vantaggio quando si rende protagonista di una conclusione dai venti metri imparabile per il portiere meriense. Realizzato l’1-0, il Sinagra ha poi il demerito di non chiudere la contesa, complice le diverse occasioni fallite sottoporta che tengono i meriensi in partita. Preludio al pareggio della formazione di Felice Miceli realizzato da Caliri al 85. Partita finita ? Macchè. Perché il cuore del Sinagra, specialmente dinanzi al pubblico amico, sembra essere infinito e mai in grado di spegnersi. Tale circostanza comporta il calcio di rigore per i giallorossi in zona Cesarini (concesso per un atterramento su Bucale), che viene poi realizzato da Giovanni Gaudio.

Continua a leggere altre notizie su
Sinagra