98zero

Donna partorisce bambina morta e finisce in coma farmacologico. Indagati 4 medici del Papardo

Messina – Una bimba che nasce morta e una mamma che entra in coma subito dopo il parto. È successo all’ospedale Papardo e adesso la Procura ha aperto un’inchiesta sul caso.

La madre lo scorso 25 novembre ha messo al mondo la bambina, ormai morta, con parto cesareo, e proprio dopo la nascita della piccola ha avuto una forte emorragia. I medici l’hanno quindi messa in coma farmacologico e stanno cercando di strapparla alla morte.

I familiari della donna hanno chiesto all’avvocato Fortunato Strangi di assisterli e di occuparsi di accertare quello che è successo. Il legale si è rivolto alla Procura e il sostituto Anna Maria Arena ha iscritto nel registro degli indagati quattro medici. Un un professionista privato e tre dell’ospedale. L’accusa contestata è di omicidio colposo. È stato anche conferito l’incarico per l’autopsia sul corpo della piccola. La procura vuole capire cosa sia accaduto. La puerpera era arrivata alla 36° settimana di gestazione. Negli ultimi giorni aveva accusato dei dolori e si era recata più volte al Papardo, dove è stata sottoposta ad ecografie. Proprio durante uno di questi esami è stata rilevata la mancanza di battito cardiaco nel feto. Da qui la decisione di procedere con parto cesareo e il precipitarsi degli eventi.

Continua a leggere altre notizie su
Messina