98zero

Abusò della sorella minorenne. Condannato ad 8 anni

Messina – Otto anni di reclusione. Uno in più rispetto a quanto chiesto dall’accusa.

È questa la condanna decisa dalla prima sezione del tribunale per un 37enne accusato di abusi sessuali nei confronti della sorella. Una ragazzina, che oggi ha vent’anni, che nel febbraio 2009 di anni ne aveva meno della metà. Come ricostruito dalle indagini il fratello l’avrebbe toccata nelle parti intime mentre era sdraiata a letto e costretta a subire atti sessuali.

L’uomo, che ha precedenti specifici, è già stato condannato in via definitiva per degli abusi commesse ai danni delle altre due sorelle. Ed è stato proprio durante il primo processo, che sono emerse le molestie anche ai danni della più piccola di casa. Durante l’esame testimoniale  la bimba raccontò dei giochi che faceva con il fratello. Anche un semplice gioco con le carte aveva dei risvolti perché se perdevi la posta in palio era lo spogliarello.

Man mano però si è arrivati alle molestie e agli abusi veri e propri. Il collegio della Prima sezione presieduto dalla dottoressa Letteria Silipigni ha deciso di condannare il 37enne a una pena più pesante rispetto a quella chiesta dal pm Antonio Carchietti, che aveva sollecitato una condanna a sette anni.

Continua a leggere altre notizie su
Messina