98zero

Ricoverato Matteo Messina Denaro all’IRCCS neurolesi? I Carabinieri controllano ma nessun riscontro

Messina – Una chiamata arrivata alle 23 dello scorso martedì dal centro Irccs neurolesi ha allertato i carabinieri.

A destare i sospetti di chi ha contattato i militari dell’Arma è stata la presenza di un paziente di Castelvetrano ricoverato all’istituto dei Colli Sanrizzo da un mese per la riabilitazione dopo un ictus.

Si è subito messa in moto la macchina dei controlli che sono scattati alle 5 di ieri mattina. Alla presenza del direttore scientifico dell’Irccs Dino Bramati, i militari hanno effettuato degli esami sul paziente per accertarne l’identità. Esami che avrebbero rivelato infondati i sospetti dietro i controlli. E vista la provenienza dell’uomo dall’area del trapanese non è escluso che i carabinieri sperassero potesse essere il boss latitante Matteo Messina Denaro.

Nessuna conferma arriva in tal senso dall’Arma dei carabinieri. Che al contrario ha confermato il controllo, ma ha sottolineato che nessun riscontro sia emerso sui possibili sospetti investigativi che li hanno spinti a intervenire.

Continua a leggere altre notizie su
Messina