98zero

Finisce in pareggio il big match di prima categoria tra Sfarandina e Aluntina

Castell’Umberto – Dal Paradiso all’inferno fino a raggiungere il Purgatorio. L’impressione è che nella gara di ieri con l’Aquila Bafia, la Sfarandina abbia percorso tutti e tre passi della Divina Commedia di Dante Aligheri.

Se l’1-0 realizzato da Salvatore Praticò sembrava indirizzare i biancorossi verso la vittoria, il riscatto della doppia sconfitta con San Fratello e Città di Galati (Coppa Sicilia) e il ritorno in testa alla classifica, nella ripresa per i biancorossi avviene però quello che si era già verificato nella sfida di metà ottobre con il Mistretta a Castell’Umberto. Di analogo ieri alla partita con la squadra di Michele La Via, c’è stato infatti il vantaggio iniziale, l’aver subito prima il pareggio e dopo la rimonta della squadra avversaria e infine l’essere riusciti ad evitare la sconfitta grazie al carattere e alla voglia di crederci fino alla fine. L’uno-due bafiese firmato da Castagnolo-Rotella sembra essere quello che poteva permettere alla squadra di Pippo La Rocca di espugnare il difficile campo di Castell’Umberto, di balzare solitari in testa alla classifica e di mandare un messaggio importante a tutta la concorrenza. Invece il calcio di rigore realizzato da Giovanni Cipriano (assegnato per un mani in area di un difensore della formazione di La Rocca), ha negato ai bafiesi la leadership solitaria e ha permesso ai biancorossi di mantenere inviolata la propria imbattibilità interna.

Se per l’Aquila rappresenta comunque un punto importante in ottica campionato, per la Sfarandina invece la sensazione è stata quella di aver perso una chance importante per ritornare in testa alla classifica. Di positivo da cui si può trarre spunto in casa biancorossa, rimane il fatto che la zona play off è ancora ben consolidata, che la classifica rimane ancora corta e che nell’altro big-match di giornata tra Mistretta e Futura, hanno pensato bene di annullarsi a vicenda, non andando oltre lo 0-0 e (di conseguenza) non guadagnare alcun punto nè sui biancorossi nè sui bafiesi in graduatoria.

Continua a leggere altre notizie su
Castell'Umberto