98zero

Patti: Giornata Internazionale degli Studenti che rivendicano il diritto allo studio

Patti – Rivendicare il diritto allo studio e il diritto degli studenti a esprimersi: è questo il senso della Giornata internazionale degli studenti che si celebra ogni 17 novembre.

Una ricorrenza carica di significati politici e di accadimenti storici dei quali, nel corso degli anni, migliaia di studenti di tutta Europa si resero protagonisti. La storia di questa giornata inizia nel lontano 1939 in una Praga occupata dai nazisti, passa per l’Atene dei colonnelli per poi tornare a concludersi di nuovo in Repubblica Ceca all’indomani della Rivoluzione del 1989. Storie diverse, accomunate da un unico grande obiettivo: la difesa alla libertà d’espressione degli studenti di tutto il mondo.

Anche le vie di Patti sono state affollate dagli studenti della città. Oltre 800 ragazzi hanno voluto dire la loro prima, attraverso un corteo organizzato dai rappresentanti d’istituto del Liceo Vittorio Emanuele III e dell’istituto Borghese Faranda, partito dalla piazza Gramsci (Stazione Fs)  e conclusosi in piazza Mario Sciacca (per tutti piazza Liberty); e dopo, attraverso dei momenti di riflessione, accompagnati da attività ludiche e culturali,  favorevoli per l’inclusione sociale e il rispetto reciproco.

Nel 2004, in occasione del forum sociale mondiale di Mumbai, associazioni studentesche come l’OCLAE (Organización Continental Latinoamericana y Caribeña de Estudiantes) e l’Unione degli Studenti, rilanciarono la data proclamando una manifestazione globale.

Attualmente,in questo giorno, si promuovono iniziative e organizzano celebrazioni in tutta Europa, con la speranza che l’ONU faccia di questa giornata una ricorrenza ufficiale.

Continua a leggere altre notizie su
Patti