98zero

Interrogazione della minoranza su Asse Viario porto/svincolo autostradale

Sant’Agata Militello – I Consiglieri di minoranza Melinda Recupero, Carmelo Sottile, Nunziatina Starvaggi e Giuseppe Puleo hanno presentato una interrogazione all’Amministrazione santagatese sul reperimento fondi Progetto Asse viario di collegamento porto/svincolo autostradale nella nuova rimodulazione del Masterplan del Patto del sud  città metropolitana di Messina.

Ennesimo atto di una minoranza molto attiva al Comune di Sant’Agata Militello. L’opposizione ha infatti presentato una nuova interrogazione chiedendo, tra le altre cose, al Sindaco, al Presidente del Consiglio ed al Segretario Generale, “se il finanziamento è garantito da altri fondi non inseriti nell’attuale programma del patto  del sud ultimamente rimodulato”.

Di seguito il testo integrale dell’interrogazione.

INTERROGAZIONE CONSILIARE

(risposta scritta)

OGGETTO: reperimento fondi Progetto Asse viario di collegamento porto/svincolo autostradale nella nuova rimodulazione del Masterplan del Patto del sud  città metropolitana di Messina.

I sottoscritti  Consiglieri Comunali del Comune di Sant’Agata di Militello, ed esclusivamente per lo svolgimento delle funzioni connesse all’espletamento del mandato amministrativo

Premesso

– che  nel mese di febbraio del 2019, presso il Salone degli Specchi di palazzo dei Leoni, il sindaco Bruno Mancuso, con il sindaco della Città Metropolitana Cateno De Luca, ha firmato accordo per l’inserimento del progetto dell’asse viario di collegamento tra lo svincolo autostradale e l’area portuale negli accordi di programma per la predisposizione dei progetti da inserire nella rimodulazione del Masterplan della Città metropolitana di Messina trattandosi di risorse del Fondo di Sviluppo e Coesione (FSC) 2014-2020 e di altri programmi di finanziamento;

  • che è stato, altresì, assegnato l’incarico per la progettazione preliminare di questa importante infrastruttura”;

– che, tra l’altro, per la progettazione di questa opera, si sarebbe voluto ricorrere all’anticipazione di fondi da parte della Cassa depositi e prestiti, ma non è stato possibile praticare tale procedura a causa del  ricorso al fondo di rotazione del Ministero per fare fronte al piano di riequilibrio, voluto dall’attuale amministrazione ;

                                            Considerato

– che con decreto n. 188 del 7.11.2019, il Sindaco della Città metropolitana di Messina ha preso atto delle modifiche apportate al piano di interventi inseriti nel Patto per lo Sviluppo della Città metropolitana di Messina;

– che la rimodulazione si è resa necessaria per oltre il 50% dei progetti inseriti originariamente, e senza questa revisione si sarebbe andati incontro alla perdita di ingenti fondi che costituiscono un’opportunità unica per l’intero territorio della Città metropolitana di Messina;

– che nella tabella degli interventi confermati ed inseriti ex novo (allegata al decreto sopra menzionato) non risulta essere presente il progetto dell’asse viario di collegamento tra porto e svincolo autostradale di Sant’Agata di Militello;

– che  la realizzazione di questa strada rappresenta un intervento primario e strategico non solo per un rapido collegamento con la zona portuale santagatese ma anche e soprattutto per decongestionare il traffico nel centro cittadino dai mezzi pesanti.

Tanto premesso e considerato i sottoscritti consiglieri comunali

INTERROGANO  IL  SINDACO   PER  SAPERE:

1) le motivazioni del mancato inserimento del progetto di cui sopra nel programma rimodulato del patto sud della città metropolitana visto che  con la firma dell’accordo di programma era stato annunciato il finanziamento come  cosa certa (così la stampa, articolo di Santagata informa del 22.02.2019 titola “Si farà l’asse viario tra lo svincolo autostradale e il porto. Firmato l’accordo per il Masterplan”), o se, piuttosto, è considerato tra  una area tematica prioritaria delle infrastrutture del trasporto ferroviario o viario;

2) se il finanziamento è garantito da altri fondi non inseriti nell’attuale programma del patto  del sud ultimamente rimodulato ;

3) lo stato dell’arte, ad oggi, relativo all’aggiornamento del progetto  e del livello progettuale raggiunto, considerato che  il 31 dicembre di quest’ anno bisognerà ultimare i progetti definitivi, mentre entro il 31 dicembre 2020 dovranno aprire i cantieri;

4) se alla città metropolitana di Messina è stata inviata scheda relativa al progetto  de quo entro il termine utile per essere inserito nella nuova rimodulazione degli interventi previsti per il patto del sud;

5) se tale progetto sia stato inserito in altri programmi di finanziamenti europei, nazionali e regionali, ed eventualmente quali sono i bandi a cui il comune di Sant’Agata ha partecipato.

Si chiede risposta scritta.

Sant’ Agata Militello, 11/11/2019

Melinda Recupero

F.to Carmelo Sottile

F.to Nunziatina Starvaggi

F.to  Giuseppe Puleo

Continua a leggere altre notizie su
Sant'Agata M.llo