98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Poliambulatorio di S. Stefano di Camastra: dopo le proteste, la risposta dell’Asp di Messina

S.Stefano di Camastra – La protesta sui disservizi del Poliambulatorio di S. Stefano di Camastra qualcosa ha smosso. Attraverso una nota l’Asp di Messina ha risposto agli appelli inviati dagli amministratori.

Tante le richieste da parte del sindaco di S. Stefano di Camastra Francesco Re e dal vicesindaco Fausto Pellegrino, riguardanti la problematica riguardante il Poliambulatorio di S. Stefano di Camastra. Diverse lettere indirizzate al direttore generale dell’Asp di Messina, Paolo La Paglia e all’Assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza. Anche la Consulta giovanile siciliana, su sollecitazione di Vincenzo Consentino, rappresentante del Comune stefanese, aveva inviato una nota agli organi competenti.

La ragione delle missive? Il Poliambulatorio da anni eccellente centro e punto di riferimento per tutto l’hinterland, ha visto una sospensione temporanea dei servizi specialistici di cardiologia, reumatologia, chirurgia, fisiatria e medicina dello sport, creando notevoli disagi a tutti gli utenti.

Nei giorni scorsi l’Asp di Messina, attraverso una nota indirizzata al Presidente delle Consulte siciliane, al vicesindaco Fausto Pellegrino e all’Assessorato alla Salute, ha risposto alla questione così: – “In risposta alla Sua nota (…) corre l’obbligo rappresentare che il Poliambulatorio di S. Stefano di Camastra non è stato depotenziato per espressa volontà aziendale, ma a seguito di mobilità degli specialisti, istituto previsto dall’ACN di categoria e di diritto inviolabile dello specialista ambulatoriale, si è assistito al trasferimento di sede di alcuni specialisti”.

Questa Azienda, confermando la propria mission rivolta all’attenzione della salute, nei limiti delle risorse assegnate – conclude la nota – ha sempre cercato in modo imparziale, di soddisfare i bisogni sanitari di tutto il territorio Aziendale. In ogni caso con le assegnazioni previste nel mese di dicembre prossimo venturo, viste le richieste provenienti dal Direttore del Distretto di Mistretta, si procederà ad ampliare l’offerta specialistica al fine di soddisfare i bisogni di salute rappresentati”.

Le assegnazioni avverranno dunque nel mese di dicembre prossimo, nell’attesa l’attenzione di cittadini e amministratori resta dunque alta, al fine di garantire un servizio decisamente essenziale per la cittadina e i comuni limitrofi.

Continua a leggere altre notizie su
S. Stefano C.