98zero

Gli impegni di Sfarandina e Umbertina di questo week end

Castell’Umberto – La Treese Brolo per mantenere il primato in classifica. Il Pro Tonnarella per cercare di ottenere la prima vittoria stagionale.

Sia per la Sfarandina come per l’Umbertina, le sfide in programma in questo fine settimana rivestiranno un’importanza fondamentale per diverse ragioni. Per la formazione di Pippo Squatrito è in programma una gara contro una formazione che vuole rimettersi in lotta per la salvezza e cancellare l’inizio deficitario di stagione sul piano dei risultati. Dopo aver ottenuto la vittoria a tavolino nel derby con la Nasitana, l’imperativo adesso per i biancorossi sarà quello di salvaguardare il primato in classifica in una giornata di campionato nella quale sarà anche in programma Aquila-Mistretta. Nell’ipotesi che gli sfarandini piazzeranno un bottino pieno oggi pomeriggio al comunale di Brolo e da Bafia uscisse fuori un pareggio, il fatto di guadagnare altri due punti su entrambe le squadre può rappresentare un ulteriore passo in avanti per la stagione dei biancorossi.

La formazione di Pippo Fichera nella sfida con la squadra del presidente Domenico Zumbo, vuole ritornare alla vittoria e spezzare questo sortilegio che dura dallo spareggio play out della scorsa stagione vinto con il Furnari. In più c’è da ritornare vincenti al comunale di Castell’Umberto dopo l’ultima affermazione ottenuta lo scorso anno con il Rodi Milici che è valso lo spareggio play out e l’aver evitato la retrocessione diretta. La gara con il Tonnarella rappresenterà per gli umbertini la prima di  4 gare di un mese di novembre dove tutto l’ambiente umbertino si vuole stringere attorno, fare quadrato e raccogliere più punti possibili. Dopodichè non resta che attendere l’arrivo del mese di dicembre per buttarsi a capofitto sulla sessione invernale di mercato ed  andare alla ricerca di giocatori che possano garantire il salto di qualità alla squadra. Con la speranza che possa poi iniziare un nuovo campionato per l’Umbertina, desiderosa di ottenere ancora la  permanenza in Prima Categoria a fine aprile, senza patemi d’animo e senza passare dall’inferno dei play out di metà maggio.

Continua a leggere altre notizie su
Castell'Umberto