98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

A Ficarra il jukebox letterario, al posto della musica si ascoltano poesie

Ficarra – Nell’era della comunicazione “social”, del dominio incontrastato dei telefonini, personal computer e più in generale dei mezzi tecnologici, noi essere umani ci siamo dimenticati, purtroppo, che la bellezza pura e semplice esiste, anche senza questi ausili, e a volte è possibile scovarla nelle  cose pure e semplici,  come, ad esempio, una poesia di Montale, Bufalino o Consolo.

Da questa considerazione ha preso vita un’idea  del professor Mauro Cappotto, docente di Storia dell’arte al liceo di Capo d’Orlando ed Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Ficarra, tanto semplice quanto geniale per avvicinare i suoi studenti alla poesia: un classico jukebox degli anni Ottanta, che si attiva inserendo una moneta da 500 lire nell’apposita fessura, solo che, al posto di canzoni, diffonde poesie di alcuni dei più importanti poeti italiani, tra cui Montale, Bufalino, Brancati, Cattafi e Consolo, solo per citarne alcuni.

Il progetto si differenzia dagli altri perché, nel caso del jukebox, i testi non si leggono, ma si ascoltano. Presentato in occasione della rassegna “Naxoslegge” di Fulvia Toscano ed ora esposto al museo di palazzo Milio a Ficarra, il jukebox sarà diffuso anche in altri licei, dove insegnanti e studenti potranno arricchire la lista di brani, scegliendo nuove poesie da inserire.

Continua a leggere altre notizie su
Ficarra