98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

S. Stefano di Camastra città cardioprotetta: acquistati due defibrillatori

S. Stefano di Camastra – Un’importante iniziativa a tutela della salute dei cittadini è stata intrapresa dall’amministrazione comunale di S. Stefano di Camastra. Si tratta dell’acquisto di due defibrillatori che verranno posizionati in punti nevralgici della cittadina della ceramica, secondo la normativa vigente.

Una bella e utile iniziativa promossa dall’assessore Alessandro Amoroso, già coordinatore infermieristico della Terapia Intensiva dell’ospedale di Cefalù: “Il massaggio cardiaco precoce e l’utilizzo del defibrillatore aumentano le possibilità di salvare la vita ad un paziente in arresto cardiaco o in fibrillazione ventricolare. Il nostro intento è quello accelerare la macchina dei soccorsi – spiega Alessandro Amoroso –  avendo subito a disposizione gli strumenti per operare direttamente sul campo, nell’attesa che sopraggiungano in mezzi di soccorso con il personale specializzato”.

Ogni anno in Italia muoiono 60mila persone per arresto cardiaco improvviso, ovvero il 10% dei decessi che si verificano annualmente nel nostro paese. La percentuale di sopravvivenza all’arresto cardiaco è inferiore al 2%, poiché i sistemi tradizionali di soccorso molto spesso non arrivano in tempo per eseguire con successo l’unica terapia in grado di ristabilire, in tempi brevi, la normale attività cardiaca, ovvero la defibrillazione elettrica applicata.

È sempre più noto come l’utilizzo del defibrillatore semiautomatico esterno (denominato DAE) abbia una grande importanza nel trattamento dell’arresto cardiaco da fibrillazione ventricolare. Tanto che si è diffusa anche negli Enti Locali la necessità di acquistare questi strumenti con l’intento di metterli a disposizione di società sportive, associazioni o cittadini, che potranno intervenire nell’immediato coordinando l’attività di soccorso con la centrale operativa 118.

Un corretto utilizzo del defibrillatore, unito alla tempestività dell’intervento, può davvero salvare una vita umana. L’iniziativa dell’assessore Amoroso e dell’amministrazione comunale va verso questa direzione. In due defibrillatori vanno ad aggiungersi ad altri due in possesso delle associazioni sportive Volley e Stefanese Calcio, donati grazie all’impegno del vice sindaco Fausto Pellegrino e dei Lions.

Sicuramente cercheremo di incentivare – conclude Alessandro Amorosoi proprietari di attività commerciali, comuni cittadini che vivono o lavorano nei pressi dei punti in cui il DAE sarà posizionato, a seguire corsi BLSD per abilitarli all’uso”.

 

Continua a leggere altre notizie su
S. Stefano C.