98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Il derby tra la Polisportiva Gioiosa e la Nuova Rinascita Patti finisce in parità 1-1 – Le pagelle

Gioiosa Marea – Un derby dove si è visto poco calcio e tanti calci al pallone quello andato in scena allo stadio comunale Perdichizzi di Gioiosa Marea tra la Polisportiva Gioiosa e la Nuova Rinascita Patti, nella sesta giornata del campionato di promozione girone B.

Le due squadre si sono affrontate a muso duro per tutti i 90 minuti, con le difese che hanno dovuto faticare parecchio.

A passare in vantaggio, sono stati i padroni di casa al 2’ minuto di gioco. Dall’angolo battuto Garofalo  riceve il pallone Alessandro Bonamonte che a tu per tu con Giuttari gonfia la porta del Patti.

Incassato il gol a freddo, i bianconeri cominciano a reagire prima con Scarbaci che viene fermato fallosamente al limite dell’area di rigore e poi con Adamo che su punizione impegna il portiere del Gioiosa che devia in angolo. A velocizzare l’azione di gioco ci pensa un ritrovato Antonio Mosca che va via sulla fascia sinistra, seminando terrore alla retroguardia della Polisportiva Gioiosa e serve un pallone d’oro per il bomber Cristian Adamo che non riesce a coordinarsi bene e svirgola. Ma passano pochi minuti e l’attaccante pattese si fa perdonare. Su rimessa laterale (contestata dai padroni di casa) Scarbaci scambia con Enzo Fagone che crossa lungo e Adamo arpiona il pallone e, con  un giocata di prestigio fa partire un bolide che si insacca all’incrocio dei pali. Per il numero 10 pattese si tratta del quinto gol in sei giornate.

Il Gioiosa non molla, anzi, tenta l’affondo con Presti che su punizione serve Berterame il quale colpisce forte di teste e grazie all’intervento dell’estremo difensore del Patti, gli nega la gioia del gol deviando in angolo.

Al 46’ Adamo, mentre recupera palla al centro campo, viene atterrato violentemente da dietro dal giocatore del Gioiosa Ferraris, entrato in maniera scomposta e pericolosa. Doveva essere rosso diretto, ma l’arbitro Rossella Daidone di Palermo non si accorge dell’episodio, ma il guardialinee che invece ha visto tutto, gli segnala solo il fallo e il numero 10 del Patti dolorante, è costretto ad abbandonare il terreno di gioco.

Nel secondo tempo, i locali continuano ad imporre il proprio gioco cercando il gol della vittoria con Cultrona, Berterame e Mazouf. La Nuova Rinascita non sta a guardare e prova a bucare la porta del Gioiosa con Mosca, Canduci e Francesco Fagone, tuttavia senza riuscirci. Ma sono ancora i padroni di casa a tentare il colpaccio a cinque minuti dal 90’ con Mazouf servito da Bonamonte che lascia partire un siluro, ma Giuttari è bravo e ribatte di piedi.

Le pagelle:

Polisportiva Gioiosa

Wajnszten 7, Ferraris 5, Cultrona 6 (66’ Cortes 6), Falcone 6,5 (90’ Lo Vetere sv), Presti 7, Bonamonte 7,5, Garofalo 7, Mazouf 7, Berterame 7, Bertè 7,5, Di Perna 6,5.

Allenatore Silvestri 7

Nuova Rinascita Patti

Giuttari 8, Lunetta 6, Fagone E. 7, Scarbaci 7 (80’ Costanzo sv), Ciano 6, Masi 7,5, La Rosa 6,5 (84’ Canduci sv), Rottino 6, Ousmann 6,5 (60’ Fagone F. 6), Adamo 7,5 (46’ Zuccharelli 6,5), Mosca 7 (90’ Spinella sv),

Allenatore Giarrizzo 7

Arbitro Daidone 6,5

Continua a leggere altre notizie su
Gioiosa Marea