98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Idrocarburi in mare, intervento del sindaco Formica. Pace del Mela chiede intervento ARPA

Milazzo – Lunedì sera la Capitaneria di Porto di Milazzo ha rilevato la presenza di chiazze di idrocarburi in mare, informando successivamente l’Arpa e la Procura di Barcellona Pozzo di Gotto.

Sulla questione è intervenuto il sindaco Giovanni Formica che ha sottolineato di avere contattato le autorità per avere contezza del fenomeno. “Non è possibile che si verifichino questi eventi senza che si comprendano le cause che le hanno determinate e soprattutto che tutto passi inosservato – ha affermato il primo cittadino – Pretendiamo chiarezza, al pari di conoscere quali ripercussioni ci sono state per il nostro mare. Siamo consci che lo stato attuale della qualità ambientale di Milazzo e della valle del Mela è stato causato da scelte datate che non hanno tenuto nella debita considerazione alcuni elementi che nel tempo si sono dimostrati penalizzanti e non forieri di sviluppo. Ciò tuttavia non deve rappresentare un alibi a vita e per questo oggi si rende necessario un maggiore impegno che miri a risolvere le questioni attinenti la salute di chi vive in questo territorio. Anche perché ormai le prospettive di sviluppo sono orientate verso una direzione decisamente opposta come dimostra la recente istituzione dell’Area marina protetta”.

Intanto in un comunicato il Comune di Pace del Mela informa “Che a seguito dello sversamento di idrocarburi verificatosi in data 07/10/2019 nella zona di mare antistante la centrale A2A e che la corrente marina ha spinto lungo la costa antistante questo Comune, è stato chiesto all’ARPA di Messina una urgente analisi delle acque per conoscere lo stato di contaminazione delle stesse”.

Continua a leggere altre notizie su
Milazzo