98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

La Santangiolese vince in rimonta a Gangi.

Gangi – Un’affermazione inaspettata e quindi con un significato particolare. Sembra infatti suonare come una prova di maturità superata quella che la Santagiolese ha sostenuto con il Gangi.

L’affermazione maturata in terra palermitana è servita a ribadire come la formazione di Andrea Ioppolo possa essere una seria protagonista in questo nuovo campionato di Promozione. La vittoria con la squadra di Perricone potrebbe in teoria rappresentare un segnale per tutte le dirette concorrenti che come i santagiolesi vogliono ambire alla zona play off.

L’impressione è che nel corso della stagione la vittoria di ieri di Gangi può valere doppio e riscuotere una valenza fondamentale per diverse ragioni. Ad iniziare dal fatto che i giallorossi come i biancazzurri hanno come preciso obiettivo quello di provare a migliorare il piazzamento della scorsa stagione. In più le vittorie negli scontri diretti potrebbe fare da ago della bilancia nell’ipotesi che si verificasse una classifica avulsa tra la Santagiolese e il Gangi quando ci sarà da decidere qualcosa in palio ( un posto play off probabilmente).

La gara di ieri ha subito un inizio che fa chiaramente capire come la Santagiolese ha voluto fortemente questa vittoria. Al terzo minuto tanti sono i sospetti per un possibile calcio di rigore non assegnato dal direttore di gara alla formazione di Andrea Ioppolo quando Tranchita prima di tirare viene messo a terra da un centrale della formazione palermitana. Le proteste di tutta la squadra nei confronti dell’arbitro non partono nulla, anzi generano il vantaggio del Gangi. Di Miceli è infatti abilissimo ad incunernarsi tra le maglie bianco azzurre e battere D’Agati con un diagonale violento. Ma è nella ripresa che la Santagiolese cambia ritmo, e crea subito una prima situazione per portarsi sul pareggio quando su un traversone di Fantino, Spinella non riesce ad inquadrare lo specchio della porta . Preludio al pareggio che arriva al minuto 12 con Tranchita che anticipa Arena e batte il portiere avversario. Detto della seconda fallita dallo stesso Tranchita al minuto 16, un minuto più tardi arriva per la Santagiolese la rete del sorpasso che vale gioco, partita, incontro. Tanto per cambiare è sempre Tranchita che mette Spinella nelle condizioni di battere il portiere palermitano con una conclusione potente e precisa. Dopodichè è tutto una lunga attesa fino al tripliche fischio del direttore di gara che sancisce la vittoria della Santagiolese.

Continua a leggere altre notizie su
Gangi