98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Il reparto di Ortopedia… zoppica, “Cittadinanzattiva” scrive ai vertici dell’Asp di Messina

Patti – La sezione pattese di Cittadinanzattiva” torna ad agitare la questione dell’inefficiente funzionalità del reparto di Ortopedia dell’ospedale Barone Romeo.

Il reparto di Ortopedia sotto i riflettori di “Cittadinanzattiva”. Tra le maggiori criticità rilevate c’è la mancanza di un responsabile al vertice dell’Unità operativa: circostanza che sarebbe alla base di gravi disfunzioni registrate all’interno della struttura complessa. L’associazione che opera in difesa dei diritti del malato ha scritto una missiva ai vertici dell’Asp di Messina e al direttore sanitario del nosocomio di Patti, facendo riferimento ad alcuni episodi di pazienti interessati da frattura del femore, costretti al trasferimento presso altre aziende sanitarie siciliane, con «notevoli danni psicofisici» e disagi, anche «di natura economica», sia per i familiari dei pazienti che per la stessa azienda sanitaria.

Già in passato l’associazione presieduta dal dott. Pietro Materia aveva evidenziato la «perdurante e non più tollerabile disfunzione relativa alle carenze venutesi a determinare nel reparto ortopedico» della struttura sanitaria di via Mazzini, lamentando la mancanza delle unità di personale medico necessarie a garantire il servizio operatorio. L’impossibilità di garantire gli interventi avrebbe indotto la struttura sanitaria pattese ad orientare i pazienti verso altri nosocomi del territorio, che a loro volta, essendo per la gran parte privi delle indispensabili Unità operative di supporto, quali Rianimazione, Centro Trasfusionale ed Emodinamica, si trovano nella necessità di rifiutare i ricoveri.

Nelle more del completamento dell’organico, gli esponenti di Cittadinanzattiva hanno più volte manifestato l’opportunità di garantire almeno due sedute operatorie settimanali presso l’ospedale di Patti, espletando il servizio attraverso l’istituto dello “scavalco” e individuando le necessarie figure professionali nel primario pro-tempore e in un suo collaboratore. «Ad oggi – ribadiscono ancora una volta i vertici dell’associazione presieduta dal dott. Materia – il reparto di Ortopedia del Barone Romeo presenta un organico incompleto ed è privo del primario titolare e di numerose altre unità specialistiche, per cui non è in grado di assicurare con stabilità e continuità le due indispensabili sedute operatorie settimanali».

 

Continua a leggere altre notizie su
Patti