98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

I Sindaci si sono riuniti per discutere sulla chiusura punto nascita ospedale santagatese

Sant’Agata Militello – “Ospedale, quale futuro?”.  Questo il tema della Conferenza dei sindaci svoltasi ieri pomeriggio per fare il punto sulla recente chiusura del punto nascita, all’origine della problematica sarebbe emersa l’insufficienza del personale medico.

Questo quanto emerso dalla conferenza dei sindaci dei 18 comuni, convocata nell’aula consiliare santagatese dal primo cittadino Bruno Mancuso, alla presenza del direttore generale dell’Asp, Paolo La Paglia con altri referenti dell’azienda sanitaria, e la presenza in sala di moltissimi rappresentanti del personale medico e sanitario dell’ospedale.
ll problema principale non sarebbe pertanto  strutturale, ma riguarderebbe invece la dotazione organica del personale medico, insufficiente per garantire i turni di guardia. Il punto focale da affrontare nell’incontro, è la sospensione dei ricoveri al punto nascita dell’Unità operativa di Ostetricia del nosocomio , disposta dal direttore sanitario, Paolina Reitano a seguito di documento reso noto dal segretario provinciale della Uil, Giuseppe Calapai.
La presenza dei 18 sindaci all’incontro ha rivestito particolare importanza non solo perché si spera che il punto nascita venga con urgenza riaperto, dato che stava tornando a viaggiare su numeri importanti registrati dal reparto diretto dal dirigente medico, dottor Umberto Musarra, ma anche per avere contezza sulle numerose criticità che sono state sollevate di recente dai rappresentanti sindacali. Nonostante il folto numero di rappresentanti intervenuti resta comunque incerto il futuro della sopravvivenza del presidio santagatese, difficile da comprendere pertanto e da spiegare alla popolazione, il nosocomio copre un bacino d’utenza di circa 80 mila utenti, che la motivazione della chiusura del punto nascita sia determinata dalla carenza  di figure mediche specialistiche.
Continua a leggere altre notizie su
Sant'Agata M.llo