98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Ieri tutti in piazza per dire no alla discarica di Mazzarà sant’Andrea

Furnari – C’era tanta partecipazione ieri a Furnari per la manifestazione che si è tenuta per dire no alla discarica di Mazzarrà Sant’Andrea e chiedere quindi un intervento di bonifica definitivo per l’ecomostro, dismesso, di contrada Zuppà.

Un lungo corteo si è snodato da Piazza Marconi ed è giunto sino ai piedi della discarica. Tanti, tantissimi a sfilare nel lungo serpentone: bambini, studenti, ragazzi, associazioni. C’era anche la Valle del Mela a supporto del vicino comune. Il consigliere comunale Caterina Rizzo per Monforte San Giorgio, Angela Bianchetti per Pace del Mela, la senatrice penta stellata Barbara Floridia e l’onorevole Pietro Navarra; c’erano anche alcuni sindaci, quello di Olivieri, di Furnari e di Falcone e poi le associazioni della Valle, l’Adasc, il Coordinamento Ambientale Valle del Mela, il Movimento no inceneritore del Mela e LassalaPeddiri.

Il grido per bonificare definitivamente la discarica di Mazzarrà è stato molto accorato, specialmente durante la seduta aperta di consiglio comunale, durante la quale si sono susseguti gli interventi dei presenti.

La discarica di contrada Zuppà è stata per anni la “culla” dei rifiuti provenienti da tutta la Sicilia e ancora oggi sono visibili i fumi, ma soprattutto la grandissima quantità di percolato presente. Ed è proprio questo che desta la preoccupazione dei cittadini di Furnari, più vicini alla discarica e di conseguenza più danneggiati dall’ecomostro.

Secondo le ultime indiscrezioni l’ipotesi che gli impianti vengano riattivati si fa ogni giorno più concreta. Per questo ieri tutti sono scesi in piazza a dire no.

Continua a leggere altre notizie su
Furnari