98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Veneroso a rinforzare la difesa del Mistretta

Mistretta – Un Veneroso in più per partire lanciati nel nuovo campionato di Prima Categoria. Il Città di Mistretta poteva non completare nel migliore dei modi la sua già ottima campagna acquisti con l’innesto del centrale difensivo sant’agatese. Dopo varie offerte pervenute da diverse società del territorio nebroideo, Roberto ha finalmente sciolto la riserve e ha accettato la proposta recapitatagli dalla dirigenza mistrettese. L’ex San Fratello va quindi ad aggiungersi agli altri innesti che il direttore sportivo Melidone ha portato a termine in questa campagna di rafforzamento.

Gli altri elementi che già in estate avevano sposato la causa del Città di Mistretta rispondono ai nomi di Reina, Di Girolamo e Jatta. Il primo proveniente dal Castronovo, descrive la presenza di un attaccante in grado di garantire un numero cospicuo di reti. In più ha permesso alla squadra mistrettese di colmare il vuoto lasciato da Davide Scimone, che ha lasciato Mistretta al termine della scorsa stagione. Insieme ad Michele Paone, andrà quindi a formare un tandem in grado di mettere in difficoltà tutte le difese avversarie e garantire reti, spettacolo e una buona dose di entusiasmo all’interno del clan biancoceleste. L’ex Resuttana rivestirà invece il ruolo di centrocampista, andando quindi a completare con Andrea Filetto una coppia nella zona nevralgica del campo in grado di spezzare le manovre altrui e far ripartire l’azione con la speranza di creare un numero infinito di palle gol.

Inoltre anche quest’anno, sempre per rimanere in tema centrocampisti, Gianfranco Melidone sarà presente nella nuova rosa con la quale il Città di Mistretta prenderà parte al nuovo torneo di Prima Categoria. Nell’ipotesi che non verrà impiegato sempre da titolare nell’arco dell’intera stagione, quel che è certo è che il suo contribuito tornerà ugualmente utile perché siamo in presenza di un elemento di grande esperienza, temperamento e che sa come saper gestire e dosare le proprie forze in campo. Nel caso di Jatta, l’impressione è che insieme a Veneroso, la dirigenza mistrettese abbia portato un consolidamento del reparto arretrato e dato la prima possibilità al ragazzo di colore di cimentarsi nella prima esperienza calcistica della sua carriera.

Con gli innesti portati a termine, adesso spetterà a Michele La Via trovare la quadratura del cerchio e dare un’identità e fisionomia di gioco al nuovo Città di Mistretta. In base alle caratteristiche degli elementi a disposizione, la sensazione è che la squadra possa adattarsi a qualsiasi sistema di gioco. Il tutto è probabile che dipenderà dall’avversario che domenicalmente i mistrettesi si troveranno di fronte sia dal punto di vista tecnico che tattico e caratteriale.

E gli obbiettivi? Da quel che filtra dal clan mistrettese, sembra che la salvezza sia la priorità assoluta. Al tempo stesso la zona play off potrebbe però essere alla portata per le potenzialità, l’organico e per gli innesti portati a termine che hanno chiaramente alzato il livello qualitativo della rosa. Domenica nell’esordio in campionato con il Città di Galati, è probabile che arriveranno le prime risposte su quella che potrebbe essere la stagione del Città di Mistretta.

Continua a leggere altre notizie su
Mistretta