98zero

S. Stefano di Camastra, atti vandalici nel campetto di contrada Torrazza

S. Stefano di Camastra – Atti vandalici sono stati compiuti da ignoti, al campetto sportivo di contrada Torrazza a S. Stefano di Camastra, nella notte di sabato scorso. Danneggiata la porta d’ingresso degli spogliatoi.

Il gesto inqualificabile e incivile sarebbe stato opera di ragazzini, che una volta raggiunto il campetto nella tarda serata di sabato 14 settembre, avrebbero sfondato la porta del prefabbricato a calci. I vandali si sarebbero poi infiltrati all’interno dello stesso deposito adibito a spogliatoio. Diversi vicini, tempestivamente, sentendo i rumori, hanno intimato ai giovani di lasciare la struttura, riuscendo definitivamente a far scappare il gruppo e ad evitare probabilmente ulteriori danni all’interno degli spogliatoi.

La porta della struttura oggi si trova severamente danneggiata, sfondata. Una struttura che di certo ha una valenza e un’importanza sociale per la comunità. Tra l’altro non è la prima volta che simili gesti incivili vengono compiuti nel campetto di contrada Torrazza. Non è la prima volta, ma nella speranza che sia l’ultima.

Un gesto incivile e deplorevole – dichiara Vincenzo Consentino, giovane attivo all’interno della comunità stefanese e consigliere della Consulta dei Nebrodi – un gesto vile che condanniamo con fermezza. Mi auguro che tutto questo non si ripeta più”.

Sono molto dispiaciuto per questo atto di vandalismo – afferma l’assessore allo sport Alessandro Amoroso il non rispetto del bene comune è un attacco ai cittadini stessi ed alla città da chiunque sia stato compiuto.  Metteremo in campo il possibile per scoprire gli autori sia di questo che di altri atti vandalici compiuti ai danni della struttura sportiva. L’area verrà video sorvegliata al più presto e l’ingresso limitato a determinati orari. Non saranno tollerate più invasioni notturne fuori dagli orari prestabiliti”.

Continua a leggere altre notizie su
S. Stefano C.