98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

A Gioiosa stop alle licenze per chi non è in regola con i tributi

Gioiosa Marea – Con il regolamento approvato, nei giorni scorsi, dalla Giunta Spanò  sono state adottate delle rigide regole per  chi non è in regola con il pagamento dei tributi, tanto che si potrebbe arrivare anche a sospendere  le attività commerciali per mettere fine alla piaga dell’evasione dei tributi locali.

L’Amministrazione Comunale di Gioiosa Marea ha approvato il regolamento sulle misure preventive per sostenere il contrasto dell’evasione dei tributi locali. Il regolamento è  stato proposto dal Sindaco ed è composto da otto articoli. A commercianti ed imprenditori che si ritrovano in posizione di irregolarità tributaria non sarà consentito il rilascio di licenze, autorizzazioni, concessioni e rinnovi. Se invece la situazione di morosità è successiva al provvedimento di autorizzazione, l’ufficio comunale notificherà la comunicazione di avvio del procedimento di sospensione dell’attività, assegnando a commercianti ed imprenditori un termine di 30 giorni per la regolarizzazione. Decorso questo termine, nei 15 giorni successivi viene emesso il provvedimento di sospensione per 90 giorni; se gli interessati non regolarizzeranno questo termine, la licenza, autorizzazione o concessione sarà revocata. Il funzionario responsabile che cura il fascicolo può comunque consentire, su richiesta motivata del commerciante, il pagamento a rate per posizione debitorie fino a 500 euro.

Per posizioni superiori a 30 mila euro la reteizzazione sarà concessa previo rilascio di specifica fideiussione bancaria o assicurativa. Anche il solo mancato pagamento di una rata fa ritornare il contribuente nella posizione di irregolarità tributaria.

Continua a leggere altre notizie su
Gioiosa Marea