98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Emergenza inquinamento idrocarburi valle del Mela, dati Arpa confermano: 2° anno consecutivo maglia nera in Sicilia

Valle del Mela –  Si parla ancora di salubrità dell’aria nella Valle del Mela. A tornare all’attacco è il Comitato Cittadini Contro l’Inceneritore al quale non vanno giù i risultati pubblicati nella relazione annuale Arpa 2018, che fa il punto della situazione sui dati registrati dalle centraline Arpa della Sicilia.

I dati, pubblicati qualche settimana fa, riguarderebbero anche le sue centraline Arpa poste nella Valle del Mela e registrerebbero, secondo quanto dichiarato dal Comitato, per il secondo anno consecutivo, dati allarmanti riguardo agli NMHC (idrocarburi non metanici), sostanze emesse in modo caratteristico da raffinerie e petrolchimici.

Il comitato ha confrontato la relazione del 2017 con quella del 2018: è emerso che il valore di idrocarburi non metanici è addirittura peggiorato nell’ultimo anno, con una media di 236 μg/mc.

Le conseguenze purtroppo si sentono e si vedono: i cittadini sono spesso costretti a subire un fetore insopportabile che rende l’aria irrespirabile e che secondo l’Arpa è in relazione proprio con gli NMHC.

Proprio la scorsa notte sono arrivate infatti segnalazioni di odori sgradevoli nella Valle. “Ma non è solo un problema olfattivo. -incalzano dal Comitato- Nella valle del Mela si riscontrano anche vari eccessi di patologie, tra cui quel + 80% di malformazioni congenite che non trova eguali in nessun’altro sito inquinato d’Italia.

Altra pecca che il Comitato lamenta è il mal funzionamento delle centraline: “Se nel 2017 il monitoraggio degli NMHC a C.da Gabbia ha funzionato solo per il 65% del tempo, nel 2018 tale percentuale è scesa al 30%.”

La soluzione suggerita da loro è quella che le istituzioni, in primis i Sindaci di Milazzo e San Filippo del Mela esprimano nuovamente le opportune prescrizioni a tutela della salute pubblica nel nuovo riesame dell’Autorizzazione (AIA) della Raffineria di Milazzo attualmente in corso.

Continua a leggere altre notizie su
Valle del Mela