98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

“Tutto sulle nostre spalle”, la protesta di FP – CGIL dopo il consiglio comunale orlandino

Capo d’Orlando – Al termine dell’acceso consiglio comunale di Capo d’Orlando di ieri sera, la RSU FP-CGIL, che ha presidiato l’aula consiliare per tutta la giornata, ha fatto sentire la propria voce tramite una nota stampa che di seguito riportiamo integralmente.

“Carissimi colleghi dipendenti – recita la nota –, vi informiamo che nella tarda serata di ieri il Consiglio Comunale di Capo d’Orlando, al quale come RSU FP – CGIL abbiamo assistito con un presidio in Aula Consiliare iniziato già la mattina, dopo ampia e vivace discussione ha approvato il bilancio di previsione 2019/2021. Alla seduta hanno preso parte il Responsabile Area Economico – Finanziaria dott. A. Colica e anche i componenti del collegio dei revisore dei conti, i quali hanno relazionato sulla grave situazione economica dell’Ente, che potrebbe prevedere il ricorso ad un piano di riequilibrio finanziario da parte del Comune. I dati, le risultanze e gli importi riferiti in consiglio comunale da parte dei consiglieri comunali di minoranza relativi alle passività dell’Ente accumulati dal 2015 in poi sono elevatissimi ed ammontano a decine di milioni di euro. Un verbale datato 4 aprile 2018 della Corte dei Conti, (letto in aula) ha confermato le tantissime criticità finanziarie del nostro Comune già a partire dagli anni 2015/2016. Il Sindaco nel suo intervento ha detto che l’amministrazione farà di tutto per continuare a recuperare le somme dei tributi evasi ma non ha potuto escludere il ricorso al piano di riequilibrio dell’Ente. Nei vari interventi è stata evidenziata la grave situazione economica in cui versano da tempo i dipendenti comunali e le loro (nostre) famiglie. Purtroppo – si legge ancora – come ben sapevamo oramai da tempo la situazione economica del nostro Comune è molto grave, nei numeri detti ieri provenienti da banche dati ufficiali del Ministero dell’Economia e Finanze appare però spaventosa!!! Noi a fine serata abbiamo ribadito ai vari organi di stampa presenti, come CGIL e come lavoratori la nostra disponibilità e tutto il nostro impegno affinché la situazione possa trovare una rapida soluzione per il bene dell’Ente, di noi lavoratori e dei cittadini tutti. Come dice lo slogan impresso sulle maglie da noi indossate ieri “TUTTO SULLE NOSTRE SPALLE” NO…… NON È PIÙ POSSIBILE!!!!!”

La Rsu Fp – Cgil Nino Pizzino Pippo Lanza Cariccio Antonello Lanza Mario Merlino

Nino Pizzino, coordinatore del sindacato, rincara la dose: “Per essere ancora più esplicito su quanto già egregiamente spiegato del collega Pippo Lanza in riferimento al Consiglio Comunale del 10/09/19: il cosiddetto Piano di Riequilibrio dellEnte, cioè un piano dove l’ente deve dimostrare alla Commissione Finanza Enti Locali presso il Ministero degli Interni ed alla Corte dei Conti di rimettere i conti in ordine pena la dichiarazione di default del Comune di Capo d’Orlando… rimettere i conti in ordine vuol dire chiudere tutte le falle ed i buchi attuali, recuperare tutte le situazioni finanziarie poco chiare del passato, aumentare al massimo le tasse e non espletare servizi costosi o tassarli, continuare a “CARICARE SULLE SPALLE DEI DIPENDENTI COMUNALI” il mancato e ritardato pagamento degli stipendi dovuti ecc. ecc. Noi non ci stiamo, non sono stati i lavoratori a contrarre debiti e a dover subite tutto ciò. Noi siamo pronti a fare il nostro dovere di lavoratori, migliorare i servizi e spronare tutti ad un maggiore impegno lavorativo, perché vogliamo e dobbiamo salvare l’Ente a prescindere di chi amministra, ma chi ha responsabilità, oggi come in passato, di tutto ciò, con estrema chiarezza ed onesta deve, per ripartire seriamente ed efficacemente, assumersi le dovute responsabilità e voltare pagina rispetto al passato”.

Continua a leggere altre notizie su
Capo d'Orlando