98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Centro storico, individuate le zone da riqualificare nell’ambito del programma alloggi a canone sostenibile

Patti – Il programma di riqualificazione urbana per alloggi a canone sostenibile prevede anche i restyling di alcune aree pubbliche del centro storiche, tra cui piazzetta Greco e via dei Greci.

Il Dipartimento regionale Infrastrutture, Mobilità e Trasporti ha richiesto, attraverso una nota, alcune modifiche e integrazioni al progetto definitivo presentato dall’ente di Palazzo dell’Aquila per l’attuazione del Programma di riqualificazione urbana per alloggi a canone sostenibile con interventi di recupero del patrimonio edilizio nel centro storico, costringendo la giunta municipale ad un aggiornamento degli elaborati in base alle richieste avanzate da Palermo.

Il nuovo progetto, conforme alle normative tecniche, ambientali, edilizie, igieniche e di sicurezza, mantiene l’importo complessivo di 3.956.496,83 euro. Di questi, circa 900mila euro serviranno per l’acquisizione degli immobili privati da ristrutturare e destinare ad alloggi di edilizia popolare, mentre 524mila euro saranno impiegati per i lavori di riqualificazione delle aree pubbliche. Ed è proprio quest’ultimo aspetto a rappresentare l’elemento di novità rispetto a quanto annunciato nelle scorse settimane. Le Tavole 3 e 4 degli elaborati che compongono il progetto definitivo indicano, infatti, le aree pubbliche degradate che saranno oggetto di restyling. La scelta è ricaduta su piazzetta Greco, piazza dei Greci, salita degli Ortolani e vie adiacenti.

«Il progetto che si pensava di realizzare con i fondi post-terremoto è confluito – riferisce il sindaco Aquino – in questo progetto ben più ampio. Le risorse da impiegare sono quelle previste dalla Regione come quota di cofinanziamento a carico del Comune e saranno reperite proprio da quei fondi sbloccati di recente per la riqualificazione di situazioni di degrado venutesi a creare dopo il sisma del 1978».

Per quanto riguarda piazzetta Greco, l’idea progettuale consiste nella sostituzione dei sottoservizi, della pubblica illuminazione e della pavimentazione, compresa la bonifica e la riqualificazione estetica dei vicoli adiacenti e delle scalinate che conducono alla Vecchia Pescheria. «Si tratta – afferma il primo cittadino – della naturale prosecuzione dei lavori di restyling che hanno di recente interessato la sottostante piazza Niosi e le vie Roma, Teatro e Monastra. Inoltre, in quest’area insistono nuove attività turistico – ricettive, per cui ci sembra doveroso proseguire il restyling proprio all’interno del rione San Nicola – Bucceria».

Nella seconda area individuata è prevista, invece, la realizzazione di un camminamento pedonale tra piazzetta dei Greci, via Cairoli e salita degli Ortolani, con l’obiettivo di predisporre anche un’ampia zona parcheggio a servizio dell’ex convento di San Francesco. Il collegamento dovrebbe avvenire attraverso la via Vescovo Natoli, grazie all’acquisizione di un terreno che alcuni privati sarebbero disposti a cedere gratuitamente al Comune. «La riqualificazione di quest’area – spiega Aquino – risulterebbe funzionale ad una migliore fruizione del complesso conventuale di via Cappellini».

 

 

Continua a leggere altre notizie su
Patti