98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Lo stefanese Antonino Torcivia nominato Cavaliere al Merito della Repubblica

S. Stefano di Camastra – Lo stefanese Antonino Torcivia è stato insignito dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana”. Il prestigioso riconoscimento arriva dopo le numerose azioni eroiche e valorose compiute dal capo del Distaccamento volontari dei Vigili del fuoco di S. Stefano di Camastra nel corso di questi anni.

Ma chi è Antonino Torcivia? È un uomo con grandi qualità, con uno spiccato senso di vicinanza verso i cittadini in difficoltà, un uomo che ha fatto del sociale il centro della sua esistenza. Ceramista e capo squadra del Distaccamento volontari dei Vigili del fuoco di S. Stefano di Camastra, nel corso della sua carriera si è dunque speso senza sosta per aiutare il prossimo, con tutte le sue forze anche in circostanze difficili. Come quando nel novembre 2011 durante l’alluvione di Barcellona riuscì a salvare un anziano. Per l’eroico gesto gli fu conferita la Croce di Bronzo conferitagli a Montecitorio dal presidente dell’associazione nazionale Vigili del fuoco volontari, Luca Bonello, e consegnata nel 2017 dall’allora ministro Lotti.

Il titolo di Cavaliere è stato attribuito dal Presidente della Repubblica dopo la proposta, formulata lo scorso anno dal senatore Bruno Mancuso, con gli interventi effettuati nel corso della sua carriera.

Ma tanti sono stati gli attestati e gli encomi collezionati da Antonino Torcivia. Dal 2004 ha ricevuto encomi solenni dal Comune di Mistretta, Tusa, Santo Stefano di Camastra, dal sindaco di Caronia. Nel 2007 e nel 2012 per la diligenza e la professionalità dimostrate ricevette gli elogi da parte di due ex comandanti provinciali dei Vigili del fuoco di Messina, Casella e Rizzo. Degno di nota sicuramente il soccorso prestato ai sofferenti dopo l’alluvione del 2009, cui ricevette un attestato di civica benemerenza dall’allora sindaco di Messina, Giuseppe Buzzanca.

Sono emozionato e davvero soddisfatto per questa prestigiosa onorificenza – commenta commosso Antonino Torcivia.Un pensiero alla mia famiglia a mia moglie e mia figlia, al mio nipotino di 10 mesi. Proprio ai miei cari spesso svegliati, nel cuore della notte, dal suono del telefono, che in tutti questi anni hanno sopportato le mie assenze anche in momenti importanti. Grazie anche a tutti colleghi del distaccamento di Santo Stefano che mi hanno coadiuvato negli interventi di soccorso”.

Continua a leggere altre notizie su
S. Stefano C.