98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Stagione turistica 2019, Mondello: “Segnali positivi da cui partire per puntare al salto di qualità”

Patti – Dati alla mano, la stagione turistica 2019 sta facendo registrare alcuni segnali positivi. Per il presidente dell’Associazione Albergatori Pattesi bisogna partire da qui.

«La stagione è partita lentamente e un po’ in ritardo, sia per le incerte condizioni meteo dei mesi scorsi, sia perché sono stati riaperti i mercati turistici nordafricani, che riescono ad offrire soggiorni a prezzi più abbordabili. Ciononostante i numeri sono in crescita e ad agosto è pressoché impossibile trovare posti letto disponibili in una delle nostre strutture». Lo afferma il presidente dell’associazione Albergatori Pattesi, Enza Mondello, secondo cui la stagione estiva 2019 sta offrendo alcuni segnali incoraggianti (+16% di presenze a giugno e luglio rispetto al 2018) che l’ente di Palazzo dell’Aquila e tutti gli addetti al settore turistico – ricettivo dovranno necessariamente saper cogliere per puntare al tanto agognato salto di qualità.

«È innegabile – continua la Mondello – che  le strutture abbiano registrato un incremento rispetto allo scorso anno. Ed è da questi segnali di ripresa che dobbiamo ripartire per migliorare la qualità dei servizi turistici». Insomma, per la Mondello il bicchiere è mezzo pieno, anche se di strada da fare ce n’è ancora parecchia. A partire dai servizi. «La carenza di parcheggi – osserva il presidente degli Albergatori Pattesi – rimane una delle questioni più spinose, così come la mancanza di collegamenti capillari tra Patti Marina, Mongiove, Tindari e Patti centro». Permangono, poi, alcuni deficit di natura endemica, «tra cui – riflette ancora la Mondello – l’assenza sul lungomare di una via commerciale dedicata allo shopping. Questo, probabilmente, dipende anche dalla conformazione stessa della città e dal fatto che nessuno abbia ancora proposto un serio piano commerciale».

L’estate pattese si dimostra comunque vivace, grazie anche all’iniziativa di associazioni e privati che, supportati economicamente e logisticamente dal Comune, riescono a proporre eventi dall’indiscusso valore. Basti citare Sicily Beach Soccer Cup, Notte dei Desideri, Indiegeno Fest, Notte per la Cultura e tutti gli altri eventi minori (sagre, spettacoli musicali e teatrali, performance artistiche e manifestazioni culturali) che rendono la cittadina tirrenica una delle realtà più dinamiche dell’hinterland tirrenico-nebroideo. Senza dimenticare il prestigioso Tindari Festival, che ogni anno trasforma il teatro greco in un suggestivo contenitore di spettacoli che spaziano dall’opera alla prosa, dalla musica alla danza.

Nel frattempo l’Osservatorio Turistico, composto da rappresentanti di strutture alberghiere ed extralberghiere e da componenti dell’amministrazione e del consiglio comunale, sta lavorando su alcune proposte lanciate dall’associazione Albergatori e realizzabili attraverso le risorse derivanti dagli introiti dell’imposta di soggiorno. Tra queste l’acquisizione della Bandiera Blu e la creazione di punti di informazioni turistiche nelle zone più gettonate del territorio (Tindari, Marinello, Patti centro e Patti Marina). In ballo anche il potenziamento delle attività di marketing territoriale, mentre il neoassessore al Turismo, Cesare Messina, starebbe lavorando per lanciare la candidatura all’Unesco per il sito di Tindari.

(In copertina Foto di Ilenia Bontempo)

 

Continua a leggere altre notizie su
Patti