98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Concorso vigili urbani a Messina, pubblicato il bando

Messina – E’ arrivato l’ok dal Ministero per la pubblicazione del bando, che consentirà di reperire 46 vigili urbani a tempo determinato nel Comune messinese.

Il bando sarà pubblicato il prossimo 30 Agosto sulla Gazzetta Ufficiale e a quel punto, entro il 30 Settembre sarà possibile presentare le domande per partecipare alla selezione di vigili urbani.

La domanda dovrà essere presentata, attraverso l’allegato schema presente nel bando, ed è prevista una tassa di concorso pari a 30 euro. Oltre ad essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale, il bando verrà illustrato nella home page sezione avvisi del Comune di Messina e nella sezione amministrazione trasparente concorsi in corso.

Il trattamento economico è quello previsto dal contratto collettivo nazionale di lavoro. Saranno ammessi i candidati in possesso della cittadinanza italiana, di età non inferiore ai 18 anni. Il titolo di accesso sarà il diploma di scuola secondaria di secondo grado, sarà necessaria la patente di guida di categoria B e di categoria A, oltre al possesso dei requisiti psicofisici minimi fissati dalla legge. Tenuto conto che si ipotizza una partecipazione superiore a 5000 candidati, sarà necessario avviare una preselezione dei partecipanti, attraverso la somministrazione di test attitudinali che, considerata la carenza di professionalità necessaria nel dipartimento risorse umane, verrà affidata a una ditta esterna. Saranno ammessi alla seconda prova concorsuale i primi 100 candidati, che avranno ottenuto alla prova preselettiva una votazione di almeno 21 su 30, nonché tutti coloro che avranno conseguito lo stesso punteggio del candidato idoneo classificato al centesimo posto.

Le prove d’esame consisteranno in una prova scritta di contenuto tecnico professionale, riguardante la stesura di un atto o un provvedimento, inerente attività e materie di competenza della Polizia Municipale, e una prova orale consistente in un colloquio individuale, nel corso del quale i candidati saranno chiamati a rispondere a domande mirate ad accertare loro conoscenze, la padronanza degli argomenti e la capacità di sviluppare ragionamenti. Le prime 28 assunzioni a tempo pieno e determinato di durata annuale saranno effettuate entro il 2019, mentre le seconde 18 assunzioni saranno effettuate con scorrimento della graduatoria nel 2020.

Continua a leggere altre notizie su
Messina